Scossa di terremoto sulle pendici dell’Etna. L’evento, di magnitudo 3.3, è stato registrato alle 23,32 di ieri, sul versante occidentale del vulcano. Si tratta della terza e più forte scossa di uno sciame sismico di almeno tre eventi di magnitudo superiore a 2.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a 7 chilometri di profondità ed epicentro a un’uguale distanza dal Comune di Bronte. Nella stessa zona erano già state registrate, poche ore prima, almeno altre due scosse. Una ha avuto magnitudo 3.1 e si è verificata alle ore 20,40. L’altra ha avuto magnitudo 2.5 e si è verificata alle ore 20,52.

Non si segnalano danni a cose o persone derivanti dal terremoto.