La cucina siciliana è piena di splendidi esempi di creatività. Così, oggi, vogliamo parlarvi dei cavati con il mosto. Settembre è il tempo della vendemmia e con il mosto si possono preparare dei piatti insoliti, molto particolare.

In questo caso, servono pazienza e amore per la tradizione. Il procedimento per addolcire il mosto, infatti, richiede circa 24 ore in totale. Bisogna farlo cuocere in una pentola molto capiente e farlo raffreddare. Non appena sarà freddo, si aggiunge la cenere, chiusi in un sacchetto di garza o di panno (tre cucchiai per ogni litro di mosto).

Si fa riposare tutto per una notte intera, poi si filtra bene.

Ricetta Cavati con il mosto

Ingredienti

  • 1,5 kg di farina di grano duro
  • 300 g di mandorle
  • 5 litri di mosto

Procedimento

  1. Impastate la pasta fresca, aggiungendo 250 ml di mosto per ogni 500 g di farina.
  2. Create la classica fontana con la farina e unite il mosto, quindi impastate energicamente.
  3. Stirate la pasta con il mattarello, creando una sfoglia, e quindi create i cavati.
  4. Mettete a bollire il mosto e cuocetevi dentro i cavati, cuocendoli come pasta fresca.
  5. Sminuzzate e tostate le mandorle.
  6. Servite i cavati in un piatto con una generosa spolverata di mandorle sopra.

Buon appetito!

Foto di Giulia Iozza