Torna a Palermo dal 14 al 25 febbraio Educarnival, la manifestazione che da sei anni, porta per le strade della città migliaia di studenti delle scuole del territorio, con maschere e carri allegorici, realizzati da loro stessi.

Nata per rilanciare il Carnevale nel capoluogo siciliano e per permettere agli studenti di esprimere la loro creatività, in un progetto educativo e didattico. La sfilata clou della manifestazione  avrà luogo domenica 23 febbraio, con inizio alle 15.30 da piazza del Parlamento fino a piazza Verdi, che coinvolge più di 1200 studenti, 50 scuole e per cui sono attese 25-30 mila persone.

Il programma di Educarnival

Il tema della sesta edizione è “Tra natura, mito e realtà – Creature fantastiche e dove trovarle”. Tra le novità, il Ballo del Gattopardo in collaborazione con l’istituzione Tomasi di Lampedusa che sarà il 22 febbraio a piazza Verdi. La cerimonia di apertura il 14 febbraio, all’aula magna del liceo classico Vittorio Emanuele II, alle ore 15,30 e proseguirà alle 17,30 con la sfilata storica lungo il Cassaro. Sabato 15 febbraio, Educarnival si sposta al centro commerciale La Torre, con performance itineranti in maschera.

Venerdì 21 febbraio, alle 11, un laboratorio teatrale, nell’ambito di Educarnival per l’inclusione, La Biddrina di Castrogiovanni – U cuntu siciliano, presso la sala Almeyda dell’archivio comunale di Palermo. Alle 15, a La Torre, gara di cocktail dell’istituto Alberghiero con esibizioni musicali. Sabato 22 febbraio, alle 11.30, nell’atrio di Palazzo delle Aquile, laboratorio teatrale. Domenica 23 febbraio, prima della sfilata conclusiva, alle 11.30 a Palazzo delle Aquile, reading teatrale. Lunedì 25 febbraio, dalle 12 alle 18, premiazione della maschere più belle al centro commerciale La Torre.

A sostenere la manifestazione, il Comune di Palermo, Ars, Cral, Centro Commerciale La Torre, Amaro Bruno Ribadi, Gesap, Acqua Sabrinella, Bia Cous Cous, Arpa Sicilia, E-Campus, Italiana Assicurazioni, Spazio Cultura, Confcommercio, Flaccovio Mondadori, Associazione Legalità e sviluppo, Uniterreno Accademia del mare e Arvis fotografi.

Il vice sindaco Fabio Giambrone ha commentato: «Il merito di Educarnival è la passione con cui viene realizzata, la sua crescita è stata resa possibile dalla perfetta sintonia di più amministrazioni, l’ufficio scolastico regionale e gli uffici comunali, e tutta la comunità scolastica. La giunta e il sindaco saranno presenti a tutte le iniziative che servono anche a valorizzare il centro storico della città».