Grossi investimenti in Sicilia per migliorare la rete ferroviaria. Il responsabile regionale di Trenitalia, Maurizio Manganella, ha annunciato:

"Nel 2017 ci siamo prefissati l’avvio dei lavori del passante sul nodo di Palermo che cambierà in meglio la mobilità del capoluogo regionale. Inoltre, abbiamo pronti i progetti e le somme per il raddoppio e l’ammodernamento delle tratte Palermo-Catania e Palermo-Messina. Abbiamo già pronti gli investimenti per migliorare l’attuale situazione delle ferrovie siciliane, ci sono questi progetti in cantiere ma sappiamo che il gap da colmare è notevole. L’obiettivo è rendere più performante la rete ferroviaria dell’isola così da poter dare un servizio migliore all’utenza".

Nessun investimento però per l'Agrigentino, un "dolore" per i pendolari che si spostano ogni giorno a Palermo. Il tutto badando alle difficoltà logistiche che si riscontrano nei collegamenti soprattutto con i centri del versante orientale della Sicilia, con tempi di percorrenza che sfiorano le 6 ore.