Creare un grande parco divertimenti in Sicilia. A tornare sull’argomento è il presidente della Regione, Nello Musumeci, che ne ha parlato in occasione della presentazione dell’accordo tra il gruppo Caronte & Tourist e Basalt Infrastructure Partners.

Secondo quanto riportato da La Sicilia, il governatore ha detto: «Il nostro desiderio è quello di creare in Sicilia un parco tematico dei divertimenti visto che non ce ne sono e il più vicino si trova in Emilia Romagna. Abbiamo il terreno, pubblico, abbiamo la localizzazione ai piedi di Taormina, nel comune di Fiumefreddo. Abbiamo anche un progetto di massima, ci manca soltanto chi crede in questo investimento che darebbe una grossa spallata in positivo al turismo della Sicilia».

«Mi auguro di riuscire a convincere – ha aggiunto – i nostri interlocutori sulla bontà di questa scommessa». E John Hanna, rappresentante del gruppo Basalt, ha replicato con un sorriso: «Per noi sarebbe perfetto. Sono sposato con una siciliana e siamo una famiglia giovane».

Già in passato si è parlato di creare dei grandi parchi tematici in Sicilia, uno dei quali, ad esempio, a Regalbuto. Una società svizzera era anche disposta a finanziare l’opera, ma poi non se ne è fatto più nulla. Un altro progetto riguardava l’ex cartiera Siace di Fiumefreddo, un’area che adesso è di proprietà della Provincia di Catania.