La 24esima edizione del Festival di Castelbuono.

  • Ypsigrock 2021, torna il boutique festival dell’estate.
  • Un lungo weekend musicale, dal 5 all’8 agosto.
  • Castelbuono, nel cuore delle Madonie, farà da cornice a tanti concerti.

Dopo lo slittamento di un anno dovuto alla crisi sanitaria innescata dalla pandemia, fervono i preparativi Ypsigrock 2021. Il boutique festival della Sicilia ritorna con la sua 24esima in versione “Tiny but Needed”. Il lungo week end musicale dell’estate italiana andrà in scena dal 5 all’8 agosto a Castelbuono, nella sua cornice naturale nel cuore del Parco delle Madonie. Una forma ridott, che ne assicurerà il regolare svolgimento secondo le disposizioni governative in vigore al momento dell’evento, a tutela degli spettatori e delle band che si esibiranno.

Ypsigrock 2021: primi artisti e biglietti

Ásgeir, Iosonouncane, Dardust, Pongo, Coma, Camilla Sparksss e Kristin Sesselja sono i primi act annunciati nel cast di questa edizione particolare con le esibizioni che si svolgeranno nel centro storico di Castelbuono, su due degli iconici palchi del festival: l’Ypsi Once Stage di piazza Castello e l’Ypsi & Love Stage, all’interno del Chiostro di San Francesco.  Riparte la vendita degli abbonamenti, validi 4 giorni, sulla piattaforma DICE: il numero degli abbonamenti, per via delle ridotta capacità degli stage, sarà limitata. I tagliandi saranno nominativi e ogni spettatore avrà il posto assegnato. Hanno un costo di 89 euro + diritti di prevendita.

Attualmente non sono previsti biglietti giornalieri, ma solo abbonamenti. Qualora le disposizioni governative che si attendono sui protocolli di fruizione degli eventi di agosto permettessero un ampliamento della capienza totale, verrà presa in considerazione la possibilità di rendere disponibile anche una quota di biglietti giornalieri. A causa del perdurare delle conseguenze legate alla pandemia da Covid-19, per questa edizione non sarà organizzato e allestito l’Ypsicamping.

«Piccolo ma necessario. Così sarà questa edizione insolita di Ypsigrock – affermano Vincenzo Barreca e Gianfranco Raimondo, founder e direttore artistici  del primo boutique festival italiano – che sarà diversa nella forma, inconsueta nei contenuti, atipica nei rituali, ma con la stessa anima di sempre: singolare e ricercata. Ci tenevamo a riportare gli ypsini a casa per far rivivere quell’atmosfera peculiare di grande intimità che in questi anni ci ha permesso di diventare uno tra gli eventi musicali estivi più originali e attesi dal pubblico di tutta Europa. Sarà l’edizione della ripartenza che ci preparerà il prossimo a celebrare il nostro venticinquesimo anno di attività». Foto: © Roberto Panucci.

Articoli correlati