Non accenna a smorzarsi l’ondata di caldo africano.

  • Sicilia nella morsa del caldo: allerta rossa su Palermo e Catania.
  • Nelle giornate di giovedì 24 e venerdì 25 giugno massima attenzione per rischio incendi.
  • Ecco tutti i dettagli.

Settimana rovente in Sicilia, con la colonnina di mercurio che continua a fare registrare temperature ben al di sopra della media stagionale. Dopo una primavera che ha arrancato, all’insegna dell’instabilità, l’estate non si è fatta attendere ma, al contrario, si è subito proposta con temperature record. Per le giornate di giovedì 24 e venerdì 25 giugno un’allerta di livello 3, quindi di colore rosso, per Palermo e Catania per rischio incendi e ondate di calore. Una situazione che sta mettendo a dura prova i cittadini, costretti a fare i conti con un’atmosfera decisamente pesante. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Allerta rossa su Palermo e Catania: caldo record in Sicilia

Un minimo presente sull’Europa sud-occidentale richiama, verso il nostro Paese, masse d’aria di origine sub-tropicale con massima avvezione in corrispondenza di un promontorio esteso dal Nord Africa al Meridione italiano. In tale contesto il tempo continuerà ad essere stabile e soleggiato al Centro-Sud, con temperature che raggiungeranno valori anche molto elevati, mentre al Nord, specie sull’Arco Alpino, avranno luogo locali fenomeni d’instabilità. Temperature in lieve calo a partire dal Centro-Nord. Rimane dunque stazionaria la situazione in Sicilia: permane il livello 3 (colore rosso) nella provincia di Palermo e Catania, per quanto riguarda il rischio di ondate di calore previste per oggi, giovedì 24 giugno e dopodomani, venerdì 25 giugno. La temperatura percepita potrà essere anche di 38°C.

Allerta di livello 2, quindi colore arancione, per la città di Messina nella giornata di oggi. Domani sarà di livello 1, cioè giallo. Per quanto riguarda l’allerta rossa su Palermo e Catania, viene definita come ondata di calore con condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi. I venti saranno in genere deboli variabili, a regime di brezza lungo le coste. Photo by Sebastien Gabriel on Unsplash.

Articoli correlati