Anche le Isole Eolie nascondono alcuni segreti. Oggi facciamo tappa a Filicudi, per parlarvi di Zucco Grande, un villaggio fantasma di cui oggi resta soltanto il ricordo. L’ambiente in cui si trova è davvero particolare. Filicudi, infatti, è meno inserita nei circuiti del turismo di massa, quindi non ha vissuto una piccola corsa alla cementificazione. Da quando è stata istituita la riserva naturale, nel 1997, la sua tradizione è rimasta ancora più intatta.

Zucco Grande si trova nella zona nordorientale dell’isoletta, su un promontorio collegato da un vecchio sentiero che, in un’ora circa, conduce al vecchio abitato. Un tempo ospitava circa trecento persone e regalava paesaggi unici. Oggi conserva una serie di ruderi e due o tre case restaurate.

La maggior parte delle vecchie costruzioni è ora ricoperta dalla vegetazione e non è più ben visibile. Quelle ancora visibili, invece, testimoniano la classica architettura isolana.

A Zucco Grande si gode di un tramonto suggestivo. Qui si trova anche un’antica sorgente, in una grotta.

Pare che l’abbandono si avvenuto negli anni Cinquanta, a causa dell’emigrazione di massa all’estero. Gli ex abitanti di Zucco Grande avrebbero scelto l’Australia. Oggi questa località rimane una delle mete preferite da chi ama percorrere i sentieri di Filicudi. Non mancano le escursioni organizzate: se volete scoprirla, approfittatene.