È tutto pronto per la Sagra del Raccolto dei Grani Antichi, Cereali e Legumi. Appuntamento a Cianciana dal 27 al 31 luglio con degustazioni, showcooking e masterclass, per un viaggio in uno dei territori più incontaminati e antichi di Sicilia.

La piccola cittadina dell’entroterra agrigentino ha una forte vocazione agricola e artigianale. Il suo centro è ricco di storia e di monumenti e in ogni angolo c’è molto da scoprire e raccontare. Si tratta di una piccola oasi immersa nella natura.

La Sagra, per cinque giorni, proporrà convegni, dibattiti, musica, cabaret e degustazioni di prodotti tipici. Il territorio del comune di Cianciana confina a nord e a est con il territorio di Alessandria della Rocca, a sud-est con quello di Sant’Angelo Muxaro, a sud con quello di Cattolica Eraclea, a sud-ovest con quello di Ribera e ad ovest con quello di Bivona.

I limiti del territorio coincidono in gran parte con segni geografici ben definiti, costituiti ad est dal Vallone Cinié, ad ovest, da nord verso sud, dal Vallone Intronata, Millaga e Cavalieri, a sud dal fiume Platani.

Il paese è circondato dai Monti Sicani che lo riparano dai venti freddi. Nel territorio di Cianciana scorre il fiume Platani, che gli antenati chiamavano Halykos per la salsedine delle sue acque.