È tutto pronto per la Sagra del Raccolto dei Grani Antichi, Cereali e Legumi. Appuntamento a Cianciana dal 27 al 31 luglio con degustazioni, showcooking e masterclass, per un viaggio in uno dei territori più incontaminati e antichi di Sicilia.

La piccola cittadina dell’entroterra agrigentino ha una forte vocazione agricola e artigianale. Il suo centro è ricco di storia e di monumenti e in ogni angolo c’è molto da scoprire e raccontare. Si tratta di una piccola oasi immersa nella natura.

La Sagra, per cinque giorni, proporrà convegni, dibattiti, musica, cabaret e degustazioni di prodotti tipici. Il territorio del comune di Cianciana confina a nord e a est con il territorio di Alessandria della Rocca, a sud-est con quello di Sant’Angelo Muxaro, a sud con quello di Cattolica Eraclea, a sud-ovest con quello di Ribera e ad ovest con quello di Bivona.

I limiti del territorio coincidono in gran parte con segni geografici ben definiti, costituiti ad est dal Vallone Cinié, ad ovest, da nord verso sud, dal Vallone Intronata, Millaga e Cavalieri, a sud dal fiume Platani.

Il paese è circondato dai Monti Sicani che lo riparano dai venti freddi. Nel territorio di Cianciana scorre il fiume Platani, che gli antenati chiamavano Halykos per la salsedine delle sue acque.

Articoli correlati