È morto a Milano l’imprenditore Francesco Claudio Averna, ex presidente dell’ominima società produttrice del noto amaro nato in Sicilia. L’imprenditore, che aveva 66 anni, era ricoverato all’Istituto Tumori, per una malattia che non gli ha lasciato scampo. Francesco Claudio Averna è stato insignito nel 2012 dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana. Aveva gestito la società insieme al figlio Rosario fino al 2014.

L’imprenditore lascia la moglie Francesca e la figlia Alessandra. I funerali si celebreranno lunedì, a Caltanissetta. L’azienda Averna, che oggi appartiene al Gruppo Campari, era sempre stata a conduzione familiare e aveva base in Sicilia, nel Nisseno. Ceduta nel 2014, è riuscita a diventare leader nel mercato “spirit” in Italia ed è molto nota anche all’estero. È cresciuta sempre più, grazie alla produzione del suo amaro. L’amaro Averna è ancora oggi il più venduto in Italia e uno dei più apprezzati in diverse parti del mondo. È anche diventato un sinonimo di sicilianità.

La ricetta segreta è stata creata all’inizio del diciannovesimo secolo dai monaci Benedettini dell’Abbazia di santo Spirito. Per prepararlo vengono utilizzate erbe mediterranee, che conferiscono all’amaro un caratteristico contrasto dolce-amaro.

Foto Pagina Facebook Averna