Algerini biscotti siciliani ricoperti da zucchero a velo.

  • Una ricetta molto semplice, ma altrettanto buona.
  • Questi biscotti sono molto conosciuti a Palermo, ma li si può trovare anche in altre parti della Sicilia.
  • Hanno una classica forma rotonda, con i bordi dentellati.

La bontà dei biscotti siciliani non si discute. Basta entrare in un panificio o in un bar per rendersene conto. Di fronte a un bancone ricco di splendide paste frolle, non si può fare altro che arrendersi e lanciarsi alla scoperta di un mondo fatto di gusto e tradizione. Le ricette più buone sono anche le più semplici e affondano le radici nel passato dell’isola, quando ci si dava da fare con ciò che si aveva. I risultati sono stati più che eccellenti perché, ancora oggi, gustiamo queste prelibatezze, che sono più sfiziose delle più blasonata cucina gourmand! Oggi vogliamo parlarvi degli Algerini biscotti ricoperti da un dolce strato di zucchero a velo. Sono biscotti siciliani, molto diffusi a Palermo. Il nome lascia pensare che possano avere un’origine legata all’Africa ma, di fatto, non vi sono notizie in merito. Difficile dunque, dire come siano stati inventati. Ciò che è fuori di dubbio, invece, è la forma rotonda, con i bordi dentellati. Il colore è dorato e la copertura candida, con un fitto strato di zucchero a velo.

Ricetta Biscotti Algerini Siciliani

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 175 g di zucchero
  • 175 g di strutto
  • 1 uovo
  • 5 g di ammoniaca per dolci
  • Zucchero a velo q.b.

Procedimento

  1. Disporre la farina a fontana sul piano di lavoro.
  2. Mettere al centro tutti gli ingredienti.
  3. Impastare con le mani con cura, fino quando il composto non diventa omogeneo.
  4. Stendere la pasta col matterello fino a formare una sfoglia dello spessore di circa 3-5 mm.
  5. Usare degli stampini rotondi per dare la classica forma ai biscotti.
  6. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C, per 10-15 minuti.
  7. Lasciare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.

Buon appetito!

Articoli correlati