Una card da 3mila euro per chi decide di vivere a Ragusa Ibla. La proposta, che suona quantomeno singolare, arriva da un gruppo di operatori economici del cuore più antico di Ragusa, gioiello del Barocco e patrimonio Unesco.

Lo scopo è quello di fare rimanere o attirare chiunque voglia vivere qui, ma naturalmente ci sono delle condizioni. Si tratta di una card da 3mila euro da spendere nei negozi del centro storico, ma per ottenerla bisogna prendere la residenza per almeno due anni.

Daniele La Rosa, presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale, ha spiegato al Corriere della Sera: «Siamo un gruppo di operatori – spiega La Rosa – di varia estrazione: albergatori come me, ristoratori, negozianti, artigiani tutti concentrati in un’area di un chilometro scarso, a Ibla. Stiamo progettando il rilancio della nostra città a partire da un elemento: gli abitanti. Perché i turisti, gli studenti che frequentano l’università di Ragusa sono importanti ma serve una presenza più stabile e prolungata nel tempo perché la città e la sua economia non muoiano».

«Ragusa si è sviluppata altrove – ha aggiunto – e la gente si è spostata nei quartieri nuovi, fuori da Ibla». «L’idea di “regalare” 3.000 euro in buoni di acquisto a chi prenda la residenza a Ibla può apparire oneroso ma se spalmato tra tutti gli aderenti si trasforma in un investimento. Una cosa deve essere chiara: siamo un gruppo di imprenditori che ha deciso di dedicarsi al rilancio della propria città in modo innovativo e senza chiudere soldi pubblici» spiega ancora La Rosa.