Il Castello di Roccavaldina si trova nel cuore di un suggestivo borgo che guarda al golfo di Milazzo, le Eolie e i Peloritani. Ci troviamo in provincia di Messina: l’antico abitato circonda la maestosa costruzione in un paesaggio perfettamente armonico. Il castello, un tempo, rappresentava il potere feudale dei Valdina: nato come struttura difensiva, divenne poi una principesca residenza. Si erge in Piazza del Popolo e quasi non si distingue dal basso. Non si trova – cosa che avviene di solito con le roccaforti – nella parte estrema dell’abitato, ma appare all’improvviso, limitando tutto il fronte ovest della piazza principale. Da un punto di vista architettonico, ci sono due sezioni. La prima, più antica, è di origine normanno-sveva e conserva una conformazione medievale con due torri fortificate e merlature guelfe. La seconda, di origine tardo-cinquecentesca, è un imponente palazzo baronale: il progetto è attribuito al fiorentino Camillo Camilliani, allievo di Michelangelo.

Architettura del Castello di Roccavaldina

Il Castello di Roccavaldina è arroccato sullo scoscendimento di una collina e permette di osservare il territorio della piana di Milazzo, l’antico feudo. Si tratta dell’unico di stile fiorentino in tutta la Sicilia, reso unico dalla fusione di elementi architettonici diversi, ma distinti. Oggi è dimora privata degli ultimi discendenti della famiglia nobiliare, i Nastasi De Spucches, ed è location per eventi privati. Possiamo dividere l’edificio in tre parti principali. Il Fortilizio è ciò che resta del periodo normanno-svevo. Pare che la struttura originaria comprendesse quattro torri, disposte agli angoli e collegate tra loro da massicce murature. Si utilizzava prevalentemente a scopo difensivo. Oggi rimangono due torri e un grandioso portale a sesto acuto di stile gotico. Il loggiato rinascimentale ha sei arcate e un monumentale scalone di accesso in marmo di Billiemi. È uno spazio intimo ed elegante. Il Palazzo si caratterizza per uno stile a metà tra rinascimento e barocco. Un pregiato colonnato apre ad un magnifico salone con due sale annesse. Da segnalare, inoltre, la presenza di un vasto terrazzo panoramico.

Foto: Wikipedia

Articoli correlati