Sono ancora molti i dubbi che riguardano il Coronavirus, soprattutto se legati alla vita di tutti i giorni. Massimo Andreoni, ordinario di malattie Infettive dell’Università di Roma Tor Vergata e direttore scientifico della Società Italiana di medicina infettiva e tropicale (Simit), ha fatto un po’ di chiarezza nel corso della trasmissione Agorà, in onda su Rai Tre.

In merito all’aria condizionata, ha spiegato: “Più che il condizionatore andrebbe evitata la ventilazione, che fa aumentare la distanza percorsa dal virus. Mettersi sottovento spinge le particelle che possono così viaggiare oltre il metro e mezzo”.

Per quanto riguarda i negozi e la loro sanificazione, invece, l’esperto ha chiarito: “Non è necessario sanificare ogni volta che entra una persona e ne esce un’altra, bisogna sanificare all’inizio e alla fine della giornata. L’ipoclorito di sodio può essere usato” e tutti i clienti oltre i commercianti “Devono usare sistemi di protezione”.

Un punto importante è quello relativo alla prova degli abiti. “Il virus non entra attraverso la pelle, ma passa attraverso ciò che noi tocchiamo e portiamo alla bocca. Se proviamo una camicetta, la togliamo e ci laviamo le mani, – conclude Andreoni – stiamo tranquilli”.

Articoli correlati