Uno dei borghi più belli della Sicilia.

  • Cosa vedere a Cefalù: alla scoperta della celebre cittadina a due passi da Palermo.
  • Un vero gioiellino siciliano con una spiaggia molto frequentata.
  • Meta perfetta durante tutto l’anno, in estate dà il meglio di sé.

Oggi ci prendiamo una pausa, per portarvi in una delle località più belle della Sicilia. Vi suggeriamo cosa vedere a Cefalù. A pochi passi da Palermo si trova questo gioiello dell’isola. La cittadina si trova ai piedi di un promontorio roccioso e si affaccia sul mare. Frequentatissima durante tutto l’anno, dà il meglio di sé durante la stagione estiva. Tanti turisti arrivano qui da tutto il mondo, affascinati da un patrimonio artistico e naturale che non teme confronti. Cefalù fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia e rientra nel Parco delle Madonie.

Cosa vedere a Cefalù

Il suo Duomo, inoltre, è diventato nel 2015 Patrimonio dell’Umanità Unesco. Rientra nel sito Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale. Con queste premesse, non può che venire voglia di visitarla almeno una volta. Arrivare a Cefalù è facile. Da Palermo è possibile prendere il treno, con un breve percorso. Una volta giunti, ci si muove facilmente a piedi. I vicoli e le costruzioni sono davvero suggestive. Il nucleo medievale proprio sotto la rocca. Il profilo è caratteristico e subito riconoscibile. Se avete la fortuna di trovarvi in questo piccolo paradiso di Sicilia, ecco cosa vedere a Cefalù.

I luoghi

  • Il Duomo: Si comincia, naturalmente, dalla sua attrazione più rappresentativa. Secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito a un voto fatto da Ruggero II. Il re, dopo essere scampato a una tempesta e approdato sulle spiagge, avrebbe fatto la sua promessa. In realtà, la motivazione sarebbe più di natura politico-militare. La storia del Duomo di Cefalù è complessa e l’edificio non fu mai ultimato definitivamente. Nonostante questo, contiene all’interno degli straordinari mosaici, conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.
  • Lavatoio Medievale: Passeggiando per il borgo, ci si imbatte nel lavatoio pubblico, che si trova nel tardo-rinascimentale palazzo Martino. Siamo in via Vittorio Emanuele. Nel 1514 fu demolito e ricostruito in una posizione più arretrata. È stato restaurato nel 1991.
  • Teatro comunale: Si trova in via Spinuzza ed è di proprietà dei baroni di Bordonaro. La sua storia è travagliata e negli anni è anche stato adibito a lazzaretto. Dagli anni Venti è stato anche un cinema.
  • Monte di Pietà: Si trova in via Mandralisca. È stato fondato nel 1703 dal vescovo Matteo Muscella. Ha un prospetto in pietra grigia e un portale barocco in pietra lumachella.
  • Altre chiese: Tante le chiese che si trovano a Cefalù, come la Basilica di Sant’Agata, la chiesa di San Leonardo, la chiesa della Santissima Trinità o l’ex chiesa e monastero di Santa Caterina.
  • Osterio Magno: È uno storico palazzo fortificato. Per molti secoli è stato la Domus Regia di Ruggero II. L’Osterio Magno e il prospiciente Osterio Piccolo, non più esistente, sono stati costruiti nel XIII secolo. Durante i lavori di restauro effettuati tra gli anni Ottanta e Novanta, sono venuti alla luce resti di edifici di epoca ellenistica, monete di brondo del IV secolo e diversi reperti di ceramica.
  • Spiaggia di CefalùSi trova proprio all’ingresso della cittadina. È una lunga distesa di sabbia, che d’estate accoglie davvero moltissimi turisti. Sono presenti sia lidi, per affittare sdraio e ombrelloni, che spazi liberi. Vi consigliamo di godervi il tramonto sul mare.
  • Rocca di Cefalù: Se l’idea di una bella camminata non vi spaventa, allora dovete visitare anche la rocca. Lungo il percorso troverete i resti di una costruzione megalitica risalente al IX secolo a.C., chiamata Tempio di Diana. Sulla cima vi sono i resti di un castello medievale risalenti al XIII-SIV secolo. La rocca di Cefalù fa parte dei siti di interesse comunitario della Sicilia.

Consigli utili per una visita

Cefalù offre davvero moltissime soluzioni per chi intende provare le specialità tipiche. Ci sono numerosi ristorantini, che offrono cucina siciliana, concentrandosi in particolare sui piatti di pesce. Non mancano bar e gelaterie. Si trovano locali di ogni fascia di prezzo, con soluzioni per chi vuole mangiare un piatto veloce o consumare un pasto completo. Se avete tempo a disposizione, da Cefalù potete facilmente raggiungere altre località molto interessanti. Soprattutto in estate, vi consigliamo di andare alla scoperta delle località di mare limitrofe. Ci sono molte spiagge interessanti. Non mancano, inoltre, piccoli centri sulle montagne, come ad esempio la famosissima Castelbuono.

Foto: Ludvig14 –  Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International.

Articoli correlati