Come fare il Cucciddatu che Nuciddi.

  • La ricetta di un dolce della tradizione povera, che necessita di pochi ingredienti per un delizioso risultato.
  • Si tratta di una versione di buccellato molto particolare, perché non prevede ripieno.
  • È un panetto dolce, reso più goloso dalle noci: prepariamolo insieme!

Oggi vi parliamo di un dolce siciliano che non tutti conoscono, tipico della zona del Modicano, che si prepara per le festività natalizie. Quando arriva il mese di dicembre, in Sicilia il protagonista della tavola è il Buccellato, una pasta frolla ripiena di fichi secchi e frutta secca: la ricetta, a seconda dell’area di riferimento, può variare, ma non cambia la bontà. La versione che vi proponiamo oggi si chiama Cucciddatu che Nuciddi e affonda le radici nella tradizione del cucciddatu inteso come tipo di pane.

Si tratta, infatti, di un piccolo pane dolce, molto croccante, che ha la forma di una ciambella e viene cosparso di nocciole o mandorle. Anticamente lo si preparava con ciò che rimaneva del pane fatto in casa, aggiungendo le mandorle. Il termine “nuciddi”, che di solito si utilizza per le noci, è da intendere anche in un senso più ampio. La ricetta è davvero semplice, ma ricordate una cosa: i cucciddati si preparano sempre in numero pari! Realizzarne in numero dispari, porta male.

La ricetta

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 200 g di zucchero
  • 25 g di strutto
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • nocciole o mandorle pelate

Procedimento

  1. Preparate l’impasto nel modo classico.
  2. Create una fontana con la farina, quindi mettetevi al centro 2 uova, lo strutto ammorbidito e lo zucchero.
  3. Impastate bene, fino a ottenere un composto omogeneo.
  4. Fate riposare il vostro impasto per almeno mezz’ora.
  5. Nel frattempo sminuzzate in modo grossolano le nocciole o le mandorle, seguendo il vostro gusto.
  6. Prendete la pasta e ricavate singoli panetti.
  7. Con i panetti create dei cordoncini, chiudendo a ciambellina.
  8. Spennellate le ciambelline con un uovo sbattuto e mettetevi sopra la frutta secca sminuzzata, facendola aderire bene.
  9. Rivestite una placca da forno con la carta da forno e mettetevi sopra i cucciddati.
  10. Cuocete a 200°C per circa mezz’ora.
  11. Sfornate, fate freddare e gustate.

Buon appetito e buone feste!

Articoli correlati