Si rinnova l’appuntamento con la tradizione a Piedimonte Etneo, per la XXII edizione della Festa della Vendemmia. Da venerdì 20 a domenica 22 settembre si terranno tre giorni di festeggiamenti, caratterizzati da incontri, esposizione di prodotti e degustazione di prodotti enogastronomici.

Non mancheranno, naturalmente, gli spettacoli in costume, che rievocheranno le tradizionali fasi della vendemmia, oltre al corteo dei vendemmiatori. Il momento clou sarà la pigiatura dell’uva con i tradizionali sistemi.

La bontà dei vini dell’Etna è nota ben oltre i confini della Sicilia. La Festa della Vendemmia è un’ottima occasione per conoscere meglio il territorio e i suoi migliori prodotti.

Piedimonte Etneo si estende sul versante Nord-Est dell’Etna per circa 2646 ettari, di cui 794 ricadono nel territorio del Parco dell’Etna. Agli albori del XVII secolo, fu battezzata con il nome di “Belvedere” grazie agli incantevoli panorami che si ammirano dalla colina ove sorge.

L’economia si basa prevalentemente sull’artigianato e l’agricoltura. La produzione agricola tradizionale si basa essenzialmente sull’agrumicoltura, la viticoltura (a buon titolo, infatti Piedimonte è inserita nel circuito delle città del vino.