Il primo viaggio dei nuovi treni

  • Frecciabianca in Sicilia, la prima corsa domenica 14 novembre.
  • Si parte da Palermo, con fermate a Caltanissetta, Enna e Catania e arrivo a Messina.
  • Tutti i dettagli.

La prima corsa di un treno Frecciabianca in Sicilia sta per diventare realtà. Domenica 14 novembre, alle ore 7.08, partirà il primo treno da Palermo, con fermate a Caltanissetta Xirbi (8.35), Enna (8.59), Catania (10.15) e arrivo a Messina alle 11.23. Ritorno con partenza da Messina alle 15.10 e fermate a Catania (16.13), Enna (17.23), Caltanissetta Xirbi (17.46), con arrivo a Palermo alle 19.30.

Il Frecciabianca è stato presentato oggi, lunedì 8 novembre, alla stazione di Catania Centrale, alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Giancarlo Cancelleri, dell’assessore siciliano alle Infrastrutture Marco Falcone, del sindaco di Catania Salvo Pogliese, dell’Ad e direttore generale di Trenitalia Luigi Corradi.

Frecciabianca in Sicilia, il network Alta Velocità

Per velocizzare i tempi di viaggio fra la Sicilia e il network Alta Velocità, a Messina è previsto l’interscambio con i mezzi veloci Blu Jet. Gli orari sono stati pensati per le coincidenze tra i vari mezzi. Da Messina, l’aliscafo delle 11.50 garantirà ai viaggiatori la coincidenza con il Frecciarossa 9658, in partenza da Villa San Giovanni e diretto a Milano con fermate a Napoli, Roma, Bologna e Milano.

Al ritorno, invece, il Frecciabianca delle 15.10 da Messina garantirà il proseguimento verso Palermo dei viaggiatori in arrivo da Roma a Villa San Giovanni con il Frecciargento 8333, che traghetteranno con il mezzo veloce Blu Jet delle 14, dice una nota delle Ferrovie dello Stato.

Nel 2024 in Sicilia anche i Frecciarossa

“Oggi andare da Catania a Roma con l’Intercity ci vogliono 10 ore e 30 minuti. Da giorno 14 con il Frecciabianca si scenderà a 7 ore e 10 minuti. É un cambio di passo importante, una conquista che certamente dobbiamo valutare positivamente. Non è una rivoluzione. E’ un piccolo passo avanti rispetto quello che fino ad ieri non c’era. Oggi portiamo questo. É un primo step. Entro la fine del 2024 porteremo i Frecciarossa, quelli a composizione ridotta, che potranno finalmente traghettare”, ha detto Giancarlo Cancelleri. Foto di Pubblico Dominio.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati