Proprio la Sicilia è la regione italiana in cui si mangia meglio. Sono davvero tanti i motivi per i quali la Sicilia non teme confronti e, tra questi, c’è indubbiamente anche la sua straordinaria tradizione culinaria. Da una provincia all’altra dell’Isola, il viaggio nei sapori è complesso e riserva molte sorprese.

Sono molti i turisti che decidono di sperimentare di persona queste prelibatezze e, tra questi, c’è stata anche la giornalista freelance Meredith Belthune, che sul New York Times ha raccontato il suo “food-tour” di nove giorni.

A partire dal titolo scelto dalla giornalista, si capisce che la Sicilia ha conquistato un posto speciale nel suo cuore: “The Ultimate Italian Road Trip Through Sicily” (“Il viaggio definitivo in Italia passa per la Sicilia”); il sottotitolo, invece, recita “Ovviamente la patria del gelato ha un cibo straordinario”.

La conferma arriva leggendo, perché dopo aver assaggiato i piatti siciliani, Meredith afferma “I’m convinced it’s the best part of the country, at least culinarily speaking”, cioè: “Sono convinta che la Sicilia sia la parte migliore dell’Italia, almeno in senso culinario”. Quindi la Sicilia è la regione italiana in cui si mangia meglio.

A far guadagnare il primato all’Isola sono state prelibatezze come il cannolo, la caponata, la pasta alla Norma, lo street food e molto altro. Non sono mancati, infatti, il fritto misto e gli spaghetti con i ricci (provati a Menfi), la tipica scaccia ragusana e anche la cassata, regina dei dolci. E ancora, c’è stato spazio anche per un gelato al Marsala, acquistato a Licata.