Le Vie dei Tesori 2020, dal 12 settembre all’8 novembre ritorna il festival dedicato alla scoperta del patrimonio culturale. Giunta alla XIV edizione, la manifestazione è nata nella città di Palermo e si è progressivamente allargata a tutta l’Isola. Il modello è stato esportato in Lombardia, dove si è svolta nel 2018 a Milano e a Mantova, e nel 2019 a Mantova. Nel 2020 si svolgerà in 15 città della Sicilia, con l’apertura e la narrazione di oltre 300 luoghi di interesse artistico, storico e monumentale in gran parte inediti.

Le Vie dei Tesori 2020 sarà un viaggio attraverso oltre 2500 anni di storia. Si svolgerà in capoluoghi e piccole città d’arte, nei sabati e nelle domeniche compresi tra il 12 settembre e l’8 novembre 2020. Otre alle visite dei tesori, ci saranno anche più di 100 passeggiate d’autore, ma non solo. Previste anche diverse esperienze, come i voli in piper dall’Aeroclub di Palermo, le passeggiate a cavallo in un maneggio storico e le emozioni sul mare.

Le Vie dei Tesori 2020 città e date

  • Bagheria, Caltanissetta, Marsala, Mazara del Vallo, Messina, Sambuca di Sicilia, Trapani: nei 3 weekend compresi tra
    sabato 12 e domenica 27 settembre 2020
  • Noto, Ragusa, Sciacca, Scicli: nei 3 weekend compresi tra sabato 3 e domenica 18 ottobre 2020
  • Monreale: nei 4 weekend compresi tra sabato 3 e domenica 25 ottobre 2020
  • A Catania: nei 5 weekend compresi tra sabato 3 ottobre e domenica 1 novembre 2020
  • A Palermo: nei 6 weekend compresi tra sabato 3 ottobre e domenica 8 novembre 2020

Come partecipare

Si accede ai luoghi tramite coupon acquistabili online (www.leviedeitesori.it) o all’ingresso dei luoghi. I coupon sono dotati di QR code: si presentano all’ingresso, dove vengono “smarcati”. Non sono personali.  Per conoscere tutte le attività disponibili e l’elenco completo dei luoghi, potete visitare il sito internet del festival. Per quattro anni, di seguito, Le Vie dei Tesori ha ricevuto la medaglia del presidente della Repubblica e ha avuto il patrocinio di Camera, Senato, Ministero dei Beni Culturali e delle principali istituzioni della Regione. La manifestazione promuove un programma di attività orientate all’educazione del patrimonio culturale materiale e immateriale e di attività educative.

Articoli correlati