Si contano i danni del maltempo che ieri si è abbattuto sulla Sicilia e che ancora oggi insiste su alcune aree dell’Isola. Una decina di persone è stata fatta evacuare ieri sera dalle proprie abitazioni nella frazione marinara di Santa Maria la Scala, ad Acireale (Catania). Tre grossi massi, durante un forte temporale, si sono staccati dalla Timpa, rotolando verso il centro abitato. Si sono fermati in via Tocco, a ridosso del paesino della Timpa, dopo aver spezzato alcuni alberi.

Circa trenta le abitazioni a rischio. Si tratta, per la maggior parte, di residenze estive, quindi disabitate.

Sul posto, ieri sera, sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e la polizia locale. È stato interdetto il transito ad auto e pedoni, lungo un tratto del lungomare. Il divieto rimarrà in vigore oggi, fino a quando non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza e le persone potranno rientrare nelle loro abitazioni.

Anche il Palermitano è stato colpito da un violento nubifragio. Decine di automobilisti sono stati soccorsi dai vigili del fuoco a Grisì, nei pressi di Monreale. Ancora, nella zona delle Ennese, a Leonforte, si è verificato un forte temporale, che ha trasformato alcune strade in fiumi (qui il video).