Nuovo colpo di scena nel caso di Mario Biondo, il cameramen siciliano trovato senza vita a Madrid nel 2013. Il medico legale che ha eseguito l’autopsia sul cadavere sarà indagato. La morte venne archiviata in un primo momento come suicidio, ma la famiglia di Biondo non ha mai creduto a questa ipotesi. Il palermitano era sposato con la popolare conduttrice spagnola Raquel Sánchez Silva.

I genitori di Biondo lottano da anni per dimostrare che il figlio è stato ucciso. Santina D’Alessandro, madre del cameraman, è stata di recente ospite di Domenica In e ha raccontato davanti le telecamere tutti i retroscena della vicenda (LEGGI QUI).

Nei mesi scorsi la Corte ha ordinato di proseguire l’inchiesta e adesso c’è un nuovo indagato. Il provvedimento deriverebbe dalle differenze presenti tra la relazione che il medico ha firmato nel 2013 e quella che è stata preparata dopo la seconda autopsia richiesta dai genitori in Italia.

La famiglia di Mario Biondo ha ottenuto l’esumazione del corpo per una nuova autopsia, effettuata in Italia, il cui esito è atteso entro la fine di gennaio.