Un tipico antipasto siciliano.

Quando si parla di antipasti siciliani, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra le ricette tipiche più famose, ci sono sicuramente quelle a base di melanzane. La melanzana è un ingrediente molto amato in Sicilia, poiché si presta a tante interpretazioni. Se siete stanchi delle solite ricette, allora avete trovato quella che fa per voi. Si tratta delle Melanzane a Beccafico, buonissimi involtini, che si preparano in un baleno. Il pregio è proprio la loro semplicità. Bastano pochi passaggi per portare in tavola un piatto davvero goloso. Il nome “a beccafico” fa subito pensare alle sarde. In questo caso si segue un procedimento simile a quello delle sarde a beccafico alla palermitana, ma si tratta di una preparazione molto diversa. Questa ricetta è eccellente anche come secondo piatto leggero, accompagnato da un’ottima insalata.

Melanzane a Beccafico ricetta

Ingredienti

  • 2 melanzane;
  • 150 g di pangrattato;
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato;
  • 50 g di uvetta;
  • 50 g di pinoli;
  • 1 limone;
  • foglie di alloro;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • 1 ciuffo di basilico;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

  1. Per fare le melanzane a beccafico, dovete anzitutto lavare le melanzane e tagliarle a fette.
  2. Mettete le fette in un colapasta, cospargetele di sale e lasciatele riposare per 1 ora. In questo modo perderanno l’acqua di vegetazione.
  3. Amalgamate il pangrattato (lasciandone da parte un cucchiaio) con il pecorino, l’uvetta, i pinoli, le erbe tritate, una presa di sale e una spolverata di pepe.
  4. Asciugate le melanzane e friggetele in olio bollente.
  5. Stendete le melanzane su un piano e distribuite su ciascuna fetta una parte della farcia.
  6. Arrotolate e disponete gli involtini in una teglia spennellata di olio, alternandoli con foglie di alloro.
  7. Cospargete i rotolini con il pangrattato, irrorate con un filo d’olio e mettete in forno a gratinare per 10 minuti, a 180°.

Buon appetito! – Foto: Stijn Nieuwendijk – (CC BY-NC-ND 2.0).

Articoli correlati