Dopo le avvisaglie dei giorni scorsi, cambia il tempo in Sicilia. L’anticiclone nordafricano è in ritirata. Tra oggi, giovedì 6 giugno, e domani, venerdì 7 giugno, arriveranno venti più freschi, di Ponente prima e Maestrale poi. Si assisterà, così, a un sensibile calo termico. Attese anche locali precipitazioni, con nuvolosità in aumento su gran parte dei settori. I fenomeni a prevalente carattere di rovescio o breve temporale, hanno coinvolto dalle prime ore del mattino la Calabria per arrivare sullo Stretto di Messina, nel Palermitano tirrenico e parte del Trapanese. Nella parte centrale della giornata si svilupperanno addensamenti cumuliformi e locali rovesci temporaleschi sull’Etna, con le temperature massime in calo.

Le piogge interesseranno anche la Sicilia tirrenica, soprattutto il Messinese. L’instabilità atmosferica rimarrà per tutta la settimana. Solo la Sicilia meridionale non risentirà di queste condizioni, con ampie schiarite e basso rischio di precipitazioni. Le condizioni meteo sono causate da un centro di bassa pressione, che si sta lentamente spostando verso la Grecia. Il risultato sono piogge, temporali e locali grandinate ancora al Sud, mentre al Nord un tempo maggiormente soleggiato.

Nel corso del fine settimana l’alta pressione tornerà ad essere maggiormente protagonista su tutto il territorio nazionale, pur se con qualche eccezione. Sabato 8 agosto saranno possibili residui acquazzoni su bassa Campania, Calabria tirrenica e Basilicata. Il tutto sarà accompagnato da una ventilazione piuttosto vivace dai quadranti settentrionali, con mare localmente molto mosso in particolare lo Ionio, basso tirreno e Adriatico. Sul resto del Paese avremo più sole. Domenica 9 il campo anticiclonico riuscirà a conquistare tutto il bacino del Mediterraneo abbracciando di conseguenza anche l’Italia.

Articoli correlati