Tradizione da gustare: la Miscateddra Sabettese.

  • Una tipica ricetta di Santa Elisabetta, paese dell’entroterra agrigentino.
  • Si tratta di un prodotto da forno, che si tiene in una mano e si gusta in un baleno.
  • Le sue origini, manco a dirlo, affondano le radici nella splendida tradizione della cucina povera.

Parlare di ricette siciliane è come compiere un infinito viaggio nel gusto, che porta da un capo all’altro dell’isola. Oggi facciamo tappa a Santa Elisabetta, in provincia di Agrigento, patria di uno sfizio salato che non teme confronti: la Miscateddra. Se vi state chiedendo di cosa si tratta, allora siete tra coloro che non hanno ancora avuto la fortuna di assaggiarla. Se l’aveste provata almeno una volta, non avreste dubbio alcuno. Stiamo parlando di un ottimo prodotto da forno, una pasta sottile e arrotolata, condita con patate, salsiccia, olive, cipolla, e verdure.

In origine si utilizzava proprio la verdura, poi la ricetta si è andata progressivamente arricchendo. Nacque dalla necessità di creare un pasto completo, facilmente trasportabile e che si potesse conservare anche per più giorni. La pasta si stende molto sottile, in modo da creare, dopo la cottura, un involucro croccante. Siamo certi del fatto che ognuno abbia le proprie preferenze in fatto di ripieno, quindi potete fare le variazioni che preferite.

Come fare la Miscateddra

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 1 cubetto di lievito
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • acqua tiepida
  • cipolla
  • pepe
  • salsiccia o tritato di maiale
  • olio extravergine d’oliva
  • olive nere
  • sale

Procedimento

  1. Per fare le Miscateddre, create la classica fontana con la farina, quindi impastate con acqua tiepida, zucchero, sale e lievito.
  2. Dopo aver creato l’impasto, fate lievitare per un’ora.
  3. Saltate in tegame la cipolla con l’olio, quindi aggiungere la salsiccia (facendola spezzettare bene) e le olive.
  4. Sistemate il condimento nella pasta lievitata e stirata, creando un lungo cilindro, che poi taglierete a fette.
  5. Mettete le Miscateddre su una teglia rivestita di carta da forno.
  6. Infornate a 200°C per circa mezz’ora.

Buon appetito!

Articoli correlati