Come fare le Muffulette di San Martino.

  • La Festa di San Martino viene accompagnata in Sicilia da alcuni piatti deliziosi.
  • Nello giornata dell’11 novembre, si preparano alcuni dolci tipici, ma anche pietanze salate, come quella che vi proponiamo oggi.
  • Si tratta di soffici pagnotte profumate al finocchietto selvatico.

L’autunno in Sicilia è accompagnato da alcune ricorrenze molto importanti e da gustosi piatti della tradizione. In occasione delle festività si portano in tavola cibi dalla tradizione antica, le cui ricette si tramandano da una generazione all’altra. Tra questi vi sono anche le Muffolette di San Martino. Si tratta di pagnottelle di pane di grano duro, consumate in Sicilia in prossimità della festa di San Martino. In generale, la muffuletta (o muffoletta) viene preparata e condita in modi leggermente diversi a seconda delle diverse provincie siciliane, e viene mangiata in diverse occasioni, tra le quali la Festa dei Morti. A rendere particolare quella legata alla festa di San Martino è la presenza, nell’impasto, di alcuni semi di finocchietto selvatico, che la rendono ancora più profumata. È ottima ancora calda, condita con un filo d’olio, origano, filetti di acciuga sottolio e pomodoro a fette. Naturalmente, potete aggiungere anche un buon formaggio siciliano.

Come fare le muffulette

Ingredienti

  • 600 g di farina di grano duro
  • 10 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaio di semi di finocchietto selvatico
  • 10 g di sale
  • 1 cucchiaio scarso di miele
  • 1 cucchiaio di olio
  • acqua

Procedimento

  1. Per fare le Muffulette di San Martino, mettete in una ciotola la farina, insieme al sale, il miele l’olio d’oliva e i semi di finocchietto.
  2. Unite il lievito, che avrete sciolto in un po’ di acqua tiepida.
  3. Aggiungete poco per volta l’acqua, creando un impasto morbido.
  4. Fate lievitare per due ore, in un ambiente caldo.
  5. Dividete l’impasto in 6 palline, quindi fatele riposare ancora per mezz’ora, questa volta in una teglia.
  6. Create le muffulette, con la classica forma appiattita e fatele riposare per un’ultima mezz’ora.
  7. Infornate a 200°C per 15 minuti circa.
  8. Sfornate e condite.

Buon appetito!

Articoli correlati