Sicilia in tavola: il menù di San Martino.

  • L’11 novembre è una ricorrenza molto amata in Sicilia.
  • Si rinnova la tradizione della Festa di San Martino che, naturalmente, passa anche dalla tavola.
  • Ecco cosa non può proprio mancare in questa giornata.

Le festività più tradizionali sono un momento condiviso e partecipato, da vivere non soltanto con emozione ma anche con gusto. In particolare, l’autunno in Sicilia è accompagnato da una serie di ricette tipiche che, soprattutto in alcune giornate, non possono mancare. Il menù di San Martino è un trionfo di ricette siciliane  perfette nella loro semplicità. L’11 novembre arriva in concomitanza con la fine dell’anno agricolo, cioè con la fine del lavoro nei campi e l’inizio della raccolta. Così, i festeggiamenti dedicati a Martino di Tours si intrecciano con un trionfo di sapori e sapori autentici. Tra i protagonisti gastronomici della giornata, ci sono anzitutto i dolci, ma non è difficile creare un intero menù che comincia dagli antipasti e passa attraverso primi e secondi deliziosi. Troverete in queste ricette il delizioso gusto dell’autunno.

Il menù siciliano di San Martino

Ogni menù che si rispetti comincia, naturalmente, dall’antipasto. Non c’è niente di meglio della buonissima muffuletta di San Martino, una pagnotta di pane casereccio condita con buon olio, pomodoro e filetti d’acciuga. Come primo piatto, vi suggeriamo uno sfizioso risotto alla zucca con ricotta. Per secondo, invece, non può mancare la carne di maiale: potete optare per uno stufato, da servire insieme ai funghi ripieni.

Naturalmente, il pasto va accompagnato da buon vino nuovo e pane casereccio. Non devono mancare, poi, le caldarroste da sgranocchiare. A chiudere in bellezza, ci pensano i dolci della tradizione, primi tra tutti i deliziosi biscotti di San Martino (che si inzuppano nel vino liquoroso). Da assaggiare, inoltre, le frittelle di San Martino e i tricotti.

Foto: Le Leccornie di Danita

Articoli correlati