Avete mai mangiato i classici Mustazzola Siciliani? Chiamati anche Mustazzoli, sono una vera delizia!

Troviamo una prima definizione di Mustazzoli nei versi di Catone che ne descriveva gli ingredienti principali in tal modo [ Catone, De Agri Cultura CXXX ]: “Così farai i mostaccioli: bagnerai di mosto 1 moggio [8,6 kg] di farina di frumento bianco; vi aggiungerai aneto, cumino, 2 libbre [6 hg] di strutto, 1 libbra [3 hg] di cacio, e strapperai un rametto di alloro; quando avrai impastato, aggiungerai, sotto, le foglie di lauro, mentre cuocerai“.

Per tradizione i mustazzoli (o mostaccioli) venivano offerti ai convitati nell’atto di congedarli. In tal modo si chiedeva simbolicamente loro di stare attenti nel viaggio di ritorno.

Ad oggi la preparazione di questo dolce è passata per varie modifiche che l’hanno di molto allontanata dalla ricetta summenzionata. Da regione a regione è possibile trovare varianti uniche. Ma poiché siamo siciliani, a noi interessano solo i mostaccioli della nostra bellissima terra.

Da noi u’ Mustazzolu è un dolce natalizio ottenuto dall’impasto di farina con vino cotto, più usato a Scicli. Ma la farina potrebbe anche essere impastata con del miele, come si fa nel Mustazzolu modicano. Inoltre c’è chi sfrutta un decotto di carrube come succedaneo di prodotti più cari, a conferma del fatto che il mostacciolo siciliano nasceva come energizzante (altro che barrette per la palestra) per i contadini.

Ricetta Mustazzola

Ingredienti

  • 720 ml di vino cotto
  • Farina
  • 90 g di mandorle pelate
  • Scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • Olio extravergine d’oliva

Mustazzola

Procedimento

  1. Versate in un tegamino 600ml di vino cotto, 300 ml di acqua ed una scorza di arancia grattugiata, oltra alla cannella.
  2. Riscaldate il tutto e mescolate fino ad ottenere una soluzione omogenea.
    Versate quindi a pioggia la farina in quantità sufficiente a dare consistenza al tutto e continuate la cottura per alcuni istanti.
  3. È molto probabile che dovrete mettere un po’ più di energia del solito per mescolare.
  4. Quando l’impasto sarà consistente, versatelo su di un ripiano unto d’olio e lasciatelo intiepidire.
  5. Ora, avendo cura di rispettare le misure di circa 2 cm in spessore e 7 di lunghezza, confezionate dei bastoncini e poggiateli su una placca coperta da carta da forno.
  6. Cuocete per circa 5 minuti a 250 gradi e poi uscite ed aspettate che la temperatura del forno si stabilizzi sui 160 gradi.
  7. Dopo infornate nuovamente i mustazzola e completate la cottura per altri 20 minuti.
  8. Quando i mostaccioli saranno freddi, pennellateli con il vino cotto rimasto e spolverateli di mandorle tritate.

Buon appetito!

Di Viola Dante