In occasione del 363° anniversario della nascita di Giacomo Serpotta, in programma a Palermo un evento speciale: la Notte di Serpotta. L’Ufficio Beni culturali della Curia di Palermo, il Centro S. Mamiliano e l’associazione Amici dei Musei Siciliani aprono straordinariamente e gratuitamente, dalle 19.00 alle 23.00, i quattro oratori che maggiormente ne raccontano l’opera.

Si tratta dell’oratorio di S.Mercurio, l’oratorio di S.Cita, l’oratorio di S.Lorenzo e l’oratorio del Rosario in S.Domenico. L’evento sarà anche l’occasione per poter ammirare quattro importanti interventi.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Palermo in 24 ore

Si tratta del restauro dell’imponente tela dell’altare di S. Cita realizzata da Carlo Maratta, portato a termine dal Prof. Mauro Sebastianelli, responsabile del Centro di restauro del Museo Diocesano; la reintegrazione dei marmi pavimentali di S. Lorenzo realizzati grazie alla sponsorizzazione ottenuta per la realizzazione del film di Roberto Andò “Una storia senza nome” girato in parte all’interno dell’oratorio; la collocazione dei tessuti damascati presso l’oratorio di S. Mercurio finanziati dai ricavi delle donazioni del 2 per 1000 ottenuti dall’associazione Amici dei Musei Siciliani e dall’iniziativa Sacrosanctum; l’intervento di manutenzione straordinaria presso l’oratorio del Rosario in S.Domenico per l’eliminazione delle efflorescenze saline che avevano danneggiato una delle raffigurazioni di Serpotta, a causa dagli ultimi violenti rovesci.