Si chiama Orazio Carciotto, è originario di Giarre, in provincia di Catania, ed è alla guida della Casa della Mozzarella di New York, a Little Italy. Accanto a lui c’è il figlio Carlo. I suoi prodotti hanno già vinto il James Beard Foundation Award, un “Oscar” dedicato ai professionisti della cucina, e hanno ricevuto tanti riconoscimenti.

La Casa della Mozzarella di Orazio Carciotto

Tra i clienti della Casa della Mozzarella ci sono anche volti noti di Hollywood, come Mel Gibson. Non è inusuale trovare davanti al suo shop nel Bronx una fila di clienti che, già dalle prime ore della mattina, aspetta pazientemente di fare acquisti.

Proprio in questi giorni Orazio Carciotto è stato a Giarre, per festeggiare il compleanno della mamma e la nascita del nipotino. In questa occasione è stato ricevuto in Municipio dal sindaco e dai rappresentanti delle istituzioni locali, che hanno voluto rendergli omaggio, in quanto eccellenza della Sicilia.

Con la sua attività, la sua dedizione e la sua passione, ha dato vita a un’attività di successo, che ora gestisce insieme al figlio. Da Giarre è partito nel 1987, per seguire l’amore della sua vita, cioè la moglie. I primi mesi a New York sono stati difficili, con tante tensioni e la voglia di tornare a casa.

Da Giarre a New York

Carciotto inizia a lavorare nella salumeria di un italiano, Nicola Ceglie, e qui impara a fare le mozzarelle. Con la nascita del figlio, qualcosa cambia e matura. Quando Ceglie decide di ritirarsi e vendere il negozio, lo aiuta molto per l’acquisto. Nel 1993 l’attività diventa Casa della Mozzarella.

Orazio si dedica con tanta passione al suo lavoro. Un giorno un produttore di mozzarelle casertano entra nel suo negozio, mentre è in vacanza in America. Assaggia le mozzarelle di Orazio Carciotto, le apprezza e decide di rivelargli qualche trucco del mestiere, per produrre il caglio per la mozzarella.

In occasione di un viaggio in Italia, Orazio va anche a trovare il produttore a Caserta e vede dal vivo come si produce la mozzarella campana. Tornato in America, i suoi prodotti “fanno il botto”.

«Hanno cominciato a interessarsi di noi – racconta – Food Channel, giornalisti, abbiamo vinto pure l’Oscar. Quando ci sono le feste la fila per il mio negozio è lunga come da piazza Duomo al monumento ai caduti di Giarre».

Anche la guida Zagat, una versione Made in USA della Guida Michelin, gli ha conferito tanti riconoscimenti. Il canale “Insider” gli ha dedicato uno speciale. Con la sua storia e il suo successo, Orazio Carciotto rappresenta la comunità italiana nella Grande Mela e viene spesso intervistato dalla tv italiana.

Con orgoglio, questo siciliano di successo non dimentica mai le sue origini: «Cresci bene se cresci in un ambiente sano con dei principi. Dico sempre che sono di Giarre: per me essere di Giarre, provincia di Catania, in Sicilia, è un onore».

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati