Panelle siciliane, bontà dello street food siciliano.  Questo delizioso cibo di strada è famoso è apprezzato in tutto il mondo ed è tanto semplice quanto buono perché altro non è che una frittella di farina di ceci.

Le panelle palermitane sono tradizionalmente consumate insieme alle crocché (dal francese croquette), che sono delle crocchette di patate: si mangiano da sole o all’interno di un panino (come ad esempio la classica “Mafalda“, una forma di pane di circa 200 grammi ricoperta di semi di sesamo).

In giro per Palermo non mancano certo i posti in cui fermarsi per uno spuntino: che siano locali veri e propri o friggitorie ambulanti, la pausa a tutto street food è praticamente un obbligo. Prepararle in casa non è difficile.

Già durante l’epoca romana imperiale i ceci erano molto utilizzati in cucina, specie sotto forma di “polenta”, cioè un impasto di farina di ceci e acqua, poi cotto. È probabile che le prime panelle siano state cotte su pietra, dentro forni verticali, gli stessi che venivano utilizzati il pane. È stato forse durante l’epoca tardo medievale, sotto il dominio francese della dinastia Angioina della Sicilia, che si è iniziato a friggere le panelle siciliane: gli angioini, infatti, ne sarebbero stati molto ghiotti.

Ricetta Panelle siciliane

Ingredienti

  • 500 g di farina di ceci
  • 1,5 litri d’acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • pepe
  • prezzemolo
  • olio di semi.

Procedimento

  1. Sciogliere la farina di ceci nell’acqua fredda.
  2. Aggiungere sale e pepe e mescolare il tutto con la frusta.
  3. Il composto va messo sul fuoco, fino a quando non si compatta e si stacca dai bordi della pentola.
  4. Nel frattempo si può tritare il prezzemolo, che va aggiunto all’impasto.
  5. Si toglie dunque la pentola dal fuoco e si versa il composto sulla carta da forno.
  6. Si copre con un altro foglio di carta da forno. Si stende con il matterello e si taglia a quadratini.
  7. Adesso è il momento di friggere, asciugare e salare.
  8. Servite e gustate.

Panelle Siciliane Varianti

Per chi è attento alla linea, panelle al forno

Ebbene sì: esistono anche le panelle al forno, una variante per quelli che proprio non riescono a fare un peccato di gola. Gli ingredienti sono: 200 grammi di farina di ceci, 600 ml di acqua, 5 grammi di sale, pepe quanto basta, 3 cucchiai olio extravergine d’oliva e prezzemolo quanto basta. Il procedimento è lo stesso della più classica ricetta delle panelle, con un diverso metodo di cottura. Le panelle vanno cotte in forno ventilato a 180° per 15-20 minuti, ma prima vanno spennellate con olio d’oliva

Un’altra variante relativamente recente della ricetta delle panelle siciliane è quella delle panelle Bimby. Gli ingredienti sono: 500 gr di farina di ceci, 1,5 litri di acqua, 4 cucchiaini di sale, prezzemolo e pepe quanto basta. Gli ingredienti vanno messi nel boccale del Bimbu e mescolati a velocità 6 per 15 secondi. Il composto va cotto per 10 minuti a 80° a veloicità 3, quindi si aumenta la temperatura a 90° e la velocità si porta da 3 a 4 per 10 minuti. Ultimati i primi 20 minuti, si aumenta gradualmente la velocità fino a 6 e fino a quando il composto non sarà denso. Il composto va fatto raffreddare, quindi si stende e si taglia. Il passo finale, naturalmente, è la frittura.

Foto di Enzo Roberto Falsone

Articoli correlati