La leggenda delle Posate nei semi dei cachi.

  • La tradizione contadina ha sempre qualcosa da insegnarci.
  • Nei semi di questi frutti autunnali si racchiuderebbe una previsione dell’inverno che deve ancora iniziare.
  • In Sicilia si parla anche delle “manuzze di Maria”.

I cachi sono uno dei simboli dell’autunno. Questi frutti, che colorano i paesaggi con il loro arancione vivo, sono anche legati a una antica tradizione. I semi sono piccoli chicchi di pochi centimetri di lunghezza, ma tanto basta per nascondere un segreto. L’usanza delle posate nei semi di cachi è legata alla previsione dell’inverno in arrivo. Oggi non è più molto facile trovare i semi all’interno dei frutti, ma si può comunque tagliare in due quello dei cachi mela. Guardando con attenzione l’interno dei semi, vi si possono trovare le forme di una forchetta, di un coltello o di un cucchiaio.

Stando alla tradizione contadina, a seconda della “posata” si poteva prevedere l’andamento dell’inverno:

  • La forchetta preannuncia un inverno mite.
  • Il coltello preannuncia un freddo pungente.
  • Il cucchiaio preannuncia molta neve da spalare.

Dietro questa credenza vi è tanto folklore, quindi è difficile che effettivamente si realizzi quanto previsto. Ciò non toglie che è sempre interessante scoprire le antiche usanze di una volta. In Sicilia, ad esempio, la raffigurazione delle posate viene sostituita dalla “manuzza di Maria“. Per questo motivo il seme viene ritenuto in un certo senso “sacro”.

Articoli correlati