01La ravazzata è uno dei pezzi di rosticceria più amati dai siciliani.
In sé racchiude la passione smodata per la salsa, il debole per un retrogusto dolce e la praticità di un piatto unico e sostanzioso.


Ingredienti

 

*Tutti gli ingredienti necessari a preparare l'impasto tipico che trovate in questo articolo;
200 grammi tritato di carne di manzo;

200 grammi tritato di maiale;

100 grammi concentrato di pomodoro;

50 grammi di parmigiano grattugiato;

2 foglie di alloro;

2 chiodi di garofano;

1 cipolla;

olio extra vergine d’oliva;

½ bicchiere di vino bianco;

sale e pepe q.b.;

 

Procedura da seguire

 

1. Come primissima cosa preparate la pasta. Il link con tanto di descrizione lo trovate tra gli ingredienti. Solo dopo pensate al ripieno;

2. Soffriggete la cipolla in un tegamino nel quale avrete versato un pochino di olio.

3. Non fate imbiondire troppo la cipolla e poi aggiungete sempre nello stesso tegamino il tritato (di manzo e di maiale) e fatelo rosolare a fuoco vivace ed infine sfumate con un po' di vino.

{Nota} sgranatelo per bene con un cucchiaio di legno.

4. Aggiustate il sapore con sale, pepe.

5. Successivamente è la volta di versare all'interno del tegame l'alloro, i chiodi di garofano  (che poi toglierete a fine cottura) ed il concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua e un cucchiaino di zucchero per combattere l'acidità del pomodoro.

{Nota} non esagerate con l'acqua perchè alla fine il ragù deve risultare piuttosto asciutto e denso.

6. A cottura ultimata ricordate di aggiungere il parmigiano e poi lasciate freddare.

7. Adesso è l'ora di mettere le mani in pasta. Dividete l'impasto in delle palline grosse più o meno come un mandarino.

8. Appiattitele una ad una e poi versate al centro del ragù con un cucchiaio. Quindi chiudetele rialzando la pasta dei bordi e sigillandoli per bene, facendoli compenetrare, onde evitare di perdere per casa il ripieno.

{Nota} non vi scoraggiate, è un'operazione che risulta ostica solo le prime volte. Inoltre bisogna farci l'occhio per non esagerare con il ragù posto all'interno.

9. Quando avrete farcito tutte le palline e le avrete chiuse, spennellatele con un tuorlo d'uovo diluito in poco di latte e infornatele a 200 / 220 gradi (forno già caldo) per circa 7 minuti.

Autore | Viola Dante » seguimi su facebook ♥

Credit Immagine «