Ricette di primi piatti siciliani: Pasta al pesto ericino.

  • Scopriamo insieme una ricetta deliziosa, per preparare un condimento ricco e cremoso.
  • Si tratta di un pesto tipico del Trapanese, per il quale si utilizzano pomodoro, aglio, mandorle e basilico.
  • Per renderlo ancora più buono, vi consigliamo di usarlo per condire le busiate fresche.

La Sicilia ha una eccellente tradizione in fatto di primi piatti e condimenti. Le ricette della tradizione abbracciano qualsiasi tipo di ingrediente, facendo incontrare piatti di terra e di mare. Un eccellente capitolo è anche dedicato al pesto. Non quello semplicemente a base di basilico, naturalmente, ma una variante che esalta gli ingredienti più amati sull’isola. Il condimento per la pasta al pesto ericino, tradizionalmente, si prepara a freddo, pestando aglio, sale, mandorle, basilico e pomodoro, e lavorando poi il tutto con l’olio di oliva. In alcune versioni si aggiunge poco pecorino o ricotta salata grattugiati. Questo piatto anticamente aveva un altro nome: pasta con l’aglio (in dialetto pasta cull’agghiu), nome che metteva l’accento sull’abbondante quantità d’aglio presente nella ricetta (uno spicchio per ogni commensale). Negli anni, questo nome è stato abbandonato e con lui anche l’usanza di abbondare con l’aglio. Adesso lo si mette pure, ma con dosi meno eccessive. La tipica pasta che accompagna il pesto ericino sono le busiate ma è possibile utilizzare anche le caserecce che si prestano alla ricetta per corposità e forma.

Pasta al pesto ericino ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 360 grammi di pasta
  • 20-25 mandorle
  • Basilico fresco
  • 5 pomodori ramati, maturi ma sodi
  • Uno o due spicchi di aglio
  • Sale grosso
  • Peperoncino o pepe nero
  • Due cucchiai di pecorino grattugiato o ricotta salata grattugiata
  • Tre cucchiai di olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Lavare i pomodori e farli sbollenatare per qualche minuito in acqua bollente.
  2. Passarli in acqua fredda, pelarli e tagliarli a cubetti.
  3. Spellare le mandorle (se non lo sono già) e lasciarle asciugare su un panno asciutto.
  4. Mettere nel bicchiere del mixer uno o due spicchi d’aglio, le mandorle, un pizzico di sale e tre quarti dei pomodori.
  5. Iniziare a frullare ed unire il basilico, il pepe o il peperoncino e, se si gradisce, il formaggio grattugiato.
  6. Subito dopo, versare a filo l’olio e frullare sino ad ottenere una salsa morbida e densa.
  7. Aggiungere i cubetti di pomodori lasciati da parte e mescolare.
  8. Cuocere infine la pasta e lasciarla al dente.
  9. Condirla subito con il pesto ericino, mescolando velocemente su una padella a fiamma bassa.
  10. Se lo si desidera, spolverare con una manciata di pecorino o ricotta salata grattugiata.

Buon appetito!

Foto e Ricetta di Vittoria ai fornelli

Articoli correlati