Ritorna a Poggioreale un doppio appuntamento dedicato alle tradizionali ricette della cucina siciliana. Sabato 9 e domenica 10 novembre appuntamento con l’ottava Sagra della Muffuletta e la II Sagra della ‘Nfigghiulata, all’anfiteatro Autonomia Siciliana.

In entrambe le giornate si potranno degustare queste due specialità, oltre a tipici formaggi, guidati dai maestri assaggiatori. Non mancheranno momenti di intrattenimento, con animazione per bimbi, concerti e spettacoli musicali.

La ‘nfigghiulata è una sfoglia di pasta di pane farcita con insaccato di salsiccia, cipolla, pecorino siciliano, pepe nero e olio extravergine d’oliva Nocellara del Belice. La muffuletta è una pagnotta di pane morbido, condita con olio extravergine d’oliva. Quest’ultima è molto diffusa in diverse parti della Sicilia e si consuma in concomitanza di diverse festività.

La muffuletta ha una tradizione antica. Pare, infatti, che il termine “muffoletta” derivi dal termine sassone muffin, cioè focaccina.

Sarebbero infatti stati i soldati dell’imperatore Federico II a “importare” in Sicilia l’abitudine di aromatizzare il pane con semi di “cumino dei prati”, noto anche come “falso anice”. Lo si aromatizzava per conservarlo meglio durante le lunghe campagne militari.

La muffuletta, dunque, si apprezza da circa ottocento anni. Le feste dedicate a questa preparazione sono davvero tante. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità: i condimenti, infatti, possono essere i più disparati, anche se i più classici rimangono olio, pomodoro, acciughe, formaggio, origano e pepe.

Foto da video (fonte)