Il sommelier siciliano Salvatore Castano rappresenterà l’Italia al Concorso per il Miglior Sommelier d’Europa e Africa. La competizione è organizzata ogni tre anni da Asi, Association de la Sommellerie Internationale. L’edizione 2020 si terrà dal 16 al 20 novembre a Limisso (Cipro).

Il concorso per il Miglior Sommelier d’Europa e Africa è uno dei tre più prestigiosi, insieme a quelli per Miglior Sommelier delle Americhe e Miglior Sommelier d’Asia & Oceania. Vi accede un solo candidato per ogni Paese, che viene scelto dalle rispettive associazioni nazionali. Il premio è nato alla fine degli anni Ottanta, come Trophée Ruinart ed è stato acquisito nel 2006 dal ASI.

Un siciliano in corsa per il titolo di Miglior Sommelier

Salvatore Castano, classe 1990, è originario di Giardini Naxos (Messina). Attualmente è Head Sommelier & On Trade Advisor presso Friarwood, rinomata boutique londinese, e si è recentemente aggiudicato il ‘Premio Fondazione Birra Moretti per la valorizzazione della birra a tavola’ nonché il secondo posto nel concorso per il Miglior Sommelier d’Italia ASPI 2019.

Sarà lui a rappresentare l’Italia. Per arrivare alla competizione, è passato attraverso due difficili fasi di selezione, che si sono tenute nell’aprile del 2019 e nel luglio del 2020, queste ultime online.

Il siciliano Salvatore Castano si è distinto tra i suoi colleghi e ritenuto il più idoneo per affrontare una serie di prove teorico-pratiche, con criteri molto rigorosi, che condurranno al titolo di Miglior Sommelier d’Europa 2020, nonché alla candidatura per il prossimo concorso Asi per il Miglior Sommelier del Mondo.

Articoli correlati