La prima serata di Sanremo 2022 ha visto tanta sicilianità sul palco del Teatro Ariston. Tra i cantanti in gara, anche il duo La Rappresentante di Lista, siciliano a metà: Dario Mangiaracina, infatti, è originario di Palermo. Hanno chiuso la serata al secondo posto.

La Rappresentante di Lista dà la scossa a Sanremo

Tra la Sicilia e il Festival di Sanremo è vero amore. Anche quest’anno non mancano i rappresentati siciliani a tenere alti i colori dell’Isola. Dal mitico Fiorello a chi dirige da dietro le quinte (il direttore di palcoscenico è Pippo Balistreri), l’elenco è lungo e culmina, naturalmente, con gli artisti in gara.

E non dimentichiamo il palco sull’acqua: dalla Costa Toscana Orietta Berti, vestita di rosso fuoco, e Fabio Rovazzi, hanno lanciato i siciliani Colapesce (originario di Solarino) e Dimartino (palermitano) con la loro hit dello scorso anno: “Musica leggerissima“.

Tanta Palermo nella prima serata, con metà del duo La Rappresentante di Lista: Dario Mangiaracina è palermitano. Veronica Lucchesi, pisana, è trapiantata nel capoluogo da un po’. Proprio loro hanno dato una vera e propria scossa al Festival, con la loro “Ciao Ciao“.

Una canzone orecchiabile e da ballare, che già si candida a essere una hit della prossima estate (con tanto di mosse da ripetere a tempo). Un ritmo che trascina al punto giusto. Il brano gli è valso la seconda posizione in classifica provvisoria, subito dopo Blanco e Mahmood, con la loro “Brividi”.

Anche Giusy Ferreri ha portato la Sicilia sul palco di Sanremo 2022. Ancora, tra gli ospiti c’è stato anche Claudio Gioè, protagonista di Màkari: la nuova stagione della serie girata in Sicilia inizia lunedì 7 febbraio. A chiudere in bellezza la serata ci ha pensato un altro siciliano: Nino Frassica. Insieme a Raoul Bova ha presentato “Don Massimo”, la nuova fiction-sequel di Don Matteo.

 

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati