Tre milioni di selfie per l’opera “All’Amico Lucio“, realizzata dall’artista siciliano Carmine Susinni. Inserita nel Patrimonio Culturale Italiano dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, rimarrà davanti il Teatro Ariston di Sanremo, a disposizione di tutti quelli che vorranno farsi un selfie insieme all’indimenticabile cantautore.

La statua interattiva in bronzo è stata posizionata ieri mattina davanti a Porta Teatro del Casinò, a poche ore dall’inizio del Festival della Canzone Italiana.

“All’amico Lucio”, così si chiama l’opera iperrealista dello scultore giarrese Carmine Susinni, all’Esposizione Universale di Milano nel 2015 ha raggiunto il record di opera più “selfata”.

Il Comune di Sanremo e il Consiglio di amministrazione del Casinò hanno deciso di ospitare la preziosa installazione.

“Ho deciso di realizzare questa statua dedicata a Lucio Dalla perché un decennio fa ho creato una nuova poetica nell’arte contemporanea per essere interattiva con la gente e Lucio era un personaggio che interagiva veramente con le persone – spiega lo scultore –.

Un’opera che ho dedicato con il cuore al mio amico cantautore. E’ un modo per farlo rivivere interattivo tra la gente nella sua innovativa poetica social che rivoluziona la concezione e la fruizione dell’arte”.