Sappiamo tutti bene cosa sia lo sfincione, ma se vi diciamo sfincione di patate o patate a sfincione, voi a cosa pensate? Oggi vi parleremo di una ricetta a base di patate, che richiama alla mente un incrocio tra il classico gattò di patate e lo sfincione.
Ecco come si prepara, a cominciare dagli ingredienti per 4 persone.

  • 350 grammi di farina 00;
  • 350 grammi di patate lessate e setacciate;
  • 70 grammi lievito di birra;
  • 150 grammi primo sale affettato;
  • 150 grammi salame affettato tipo Napoli;
  • Sale e pepe q.b.;

Ed ecco il procedimento, passo dopo passo.

LEGGI ANCHE: La ricetta dello Sfincione Bianco

  1. Pulite per bene le patate in acqua corrente e poi lessatele.
  2. Togliete la pellicina e ricavatene una purea, schiacciandole.
  3. Mettetela all’interno di una ciotola larga.
  4. A questo punto sciogliete il lievito in poca acqua tiepida e unitelo alle patate passate.
  5. Aggiungete anche la farina ed aggiustate il sapore con un po’ di sale e pepe.
  6. Non resta che amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo ma non troppo morbido.
  7. Successivamente fate una palla del composto appena ottenuto e cospargetela con della farina per poi lasciarla riposare per un paio di ore. Lei lieviterà. Ricopritela con una pellicola da cucina.
  8. Nel frattempo preparate la teglia da infornare.
  9. Cospargetene il fondo ed i bordi con del pangrattato unito ad un po’ di olio.
  10. Non appena la palla avrà finito di gonfiare, dividetela in due metà.
  11. Posatene una all’interno della teglia e stendetela ricoprendo il fondo e le pareti.
  12. Prendete il salame e disponete uno strato sopra il quale farne un secondo di primo sale.
  13. Ricoprite il tutto con la seconda parte del composto di patate ed assicuratevi di aver sigillato i bordi.
  14. Prima di infornare, decorate la superficie con qualche fettina rimasta di primo sale e spennellate con un po’ di olio e del pangrattato.
  15. Il forno deve essere preriscaldato a 200 gradi.
  16. In tutto la cottura vuole 20 minuti: l’esterno deve dorare.

Buon appetito!

Di Viola Dante

Credit Immagine •