Dall’alba al tramonto, la costa palermitana da scoprire.

  • Spiaggia di Isola delle Femmine: mare, leggenda, natura.
  • L’isolotto antistante il litorale racchiude tantissimi segreti.
  • Qui troviamo un susseguirsi di spiagge e accessi al mare cristallino.

Il nostro continuo viaggio alla ricerca delle spiagge siciliane più famose ci porta oggi in provincia di Palermo, in una località che racchiude la leggenda: Isola delle Femmine. Quell’isolotto di fronte la costa stuzzica la curiosità di chi lo vede, lasciando viaggiare con la fantasia in merito a ciò che vi avveniva. Durante l’estate il mare si popola di bagnanti e imbarcazioni, che approfittano dell’acqua cristallina e delle tante spiaggette: è praticamente impossibile non trovare spazio per fare un tuffo. Si può scegliere tra lidi attrezzati e spiaggia libera, con sabbia alternata a qualche scoglio. I fondali rimangono bassi a lungo, quindi sono l’ideale per chi vuole rilassarsi. Un colpo d’occhio davvero suggestivo, con l’isoletta in lontananza, l’ampio golfo e le sfumature dell’acqua. Avventuriamoci per scoprire qualcosa di più.

Spiaggia di Isola delle Femmine, relax sul mare limpido

La spiaggia di Isola delle Femmine è una meta molto gettonata dai bagnanti palermitani. Vi si trovano anche tanti turisti in cerca di relax. Esistono molte leggende sull’isolotto. Secondo alcuni era in passato una prigione femminile, secondo altri qui sarebbero state abbandonate 13 fanciulle turche, macchiatesi di terribili crimini. In realtà il nome sarebbe frutto di un processo di italianizzazione. Secondo la tradizione popolare, infatti, si chiamava “insula fimi”, anch’esso frutto di un processo di omologazione e derivato da “isola di Eufemio” (Eufemio di Messina, governatore bizantino della Sicilia). Ciò che è certo, è che si tratta di una Riserva Naturale Orientata, dichiarata tale dal 1997, per tutelarne la biodiversità. Ora che sappiamo questo, andiamo in spiaggia!

In questa porzione di litorale, che dista davvero poco da Palermo, ci sono tanti stabilimenti balneari, ma anche moltissimi accessi liberi. Si trovano bar e punti di ristoro, nonché parcheggi anche privati. C’è tutto ciò che serve per trascorrere un’intera giornata. Le tante calette vengono incontro a ogni tipo di esigenza. Le famiglie si orientano verso quelle di sabbia, mentre chi è in cerca di una maggiore quiete sceglie gli accessi al mare più rocciosi. Quando cala il sole, gli stabilimenti propongono intrattenimento ed happy hour, con proposte che vanno avanti anche di notte. La spiaggia di Isola delle Femmine non dorme mai! Foto: Luisa Cassarà.

Articoli correlati