Vacanze in Sicilia, dove andare.

  • Costa Saracena, il litorale che va da Capo d’Orlando a Tindari.
  • Sulla costa si alternano località famose, spiagge e luoghi ricchi di storia.
  • Alle spalle ci sono i Nebrodi, di fronte il profilo delle Isole Eolie.

Il territorio siciliano è ricco di luoghi che attendono solo di essere esplorati. Località che uniscono natura e storia, scorci da favola e racconti di un tempo che furono. Seguendo le coste, ci si trova in paesaggi che cambiano di continuo, regalando sempre sensazioni speciali. Oggi vogliamo parlarvi della Costa Saracena, lungo il Tirreno: un susseguirsi di spiagge da Capo Milazzo a Capo d’Orlando. Siamo nell’estremo nord-est dell’isola: un’area dal mare limpidissimo, che copre tutte le tonalità dell’azzurro, virando verso i colori caldi, quando arriva il tramonto. Qui si incrociano storia e tradizioni uniche, passando attraverso località rinomate come Gioiosa Marea, Capo Calavà a la Baia di San Giorgio. Ma procediamo con ordine.

Costa Saracena in Sicilia: i luoghi

Si procede tra spiagge, rocce e muretti a secco, per raggiungere teatri greci e ville romane, castelli normanni e torri spagnole. Un incrocio di epoche e stili, di natura e straordinarie opere dell’uomo. Si parte da Capo Milazzo, con le sue tante spiagge, come la Vaccarella, la Croce di Mare, la Baia Paradiso e la Renella. Si raggiunge la Baia del Tono e ci si sposta alla Piscina di Venere, un bacino naturale molto suggestivo. Da Milazzo, proseguendo verso ovest, la Costa Saracena ci porta ai piedi di Tindari. Il maestoso Santuario, celebre per la Madonna Nera, protegge imponente la spiaggia di Marinello e i suoi famosi laghetti: una straordinaria riserva di sabbia soffice e falesie rocciose, a picco sul mare. Oltre la rocca c’è Mongiove, con le sue grotte e la spiaggia.

Il nostro viaggio prosegue passando da Patti. Raggiungiamo Capo Calavà, con il suo mare trasparente e caraibico e andiamo avanti verso Gioiosa Marea, Brolo e Capo d’Orlando. Anche qui non mancano località note, come il celebre Borgo San Gregorio. Si tratta di un borgo di pescatori molto suggestivo, che ha ispirato Gino Paoli per comporre “Sapore di Sale“. La Costa Saracena è una parte di Sicilia tanto nota quanto, a tratti, ancora poco battuta. Un’area fatta di terrazze a strapiombo sul mare, un entroterra da scoprire, colori della natura e scorci che rimangono impressi nel cuore. Foto: mariocutroneo – (CC BY-NC-ND 2.0).

Articoli correlati