Le Terme libere di Segesta, chiamate Polle del Crimiso, sono un luogo suggestivo e unico nel loro genere. La loro storia affonda le radici nella mitologia greca. Si tratta di acquya termale di origine vulcanica, che sgorga sulle sponde del fiume omonimo.

Qui si può fare un bagno nelle piccole anse riparate del fiume, dove il flusso di acqua calda, al riparo dalla corrente del fiume, raggiunge temperature gradevoli. La temperatura dell’acqua, alla sorgente, è di 47 gradi.

Il fenomeno delle acque vulcaniche delle Terme libere di Segesta fu legato a un episodio mitologico: Krimisòs, una divinità fluviale, avrebbe riscaldato le acque per soccorrere la ninfa Egesta. Egesta si era fermata per riposare sulle sue sponde, dopo una drammatica fuga da Troia. La ninfa in seguito divenne la sua sposa e diede il nome a Segesta.

Le Terme Libere Segestane

Le Terme Libere Segestane

I bagni liberi delle Polle del Crimiso sono immersi in un ambiente fatto di canneti, tamerici e pareti rocciose di travertino bianco striato di rosa. Si trovano nelle immediate vicinanze del Centro Termale Segestano di Castellammare del Golfo, uno stabilimento privato dove si possono effettuare diversi trattamenti.

Terme libere di Segesta dove sono

Per arrivare alle Terme libere di Segesta, potete prendere come punto di riferimento lo stabilimento termale di Castellammare del Golfo. Questo si trova in contrada “Ponte ai Bagni”, la medesima in cui, sulla sponda sinistra del fiume Crimiso, sgorgano ben quattro sorgenti termali.