Il Trionfo di Gola è un dolce sontuoso, elaborato, complesso e delizioso. Quando si pensa al dolce siciliano più sfarzoso, viene in mente la cassata, ma il trionfo di gola è un agguerrito concorrente. A renderlo ancora più famoso è stato il romanzo “Il Gattopardo“, dove se ne fa menzione.

Il nome del dolce deriva dal sapore e dall’aspetto: ci sono molti ingredienti della migliore tradizione dolciaria siciliana e l’aspetto è sfarzoso, attraente.

Realizzarlo non è semplice. Il Trionfo di Gola si realizza con strati di pan di Spagna e pasta frolla, coperti da pasta di mandorle, decorata con granelli di pistacchi e canditi. La farcitura può variare a seconda delle versioni: c’è chi utilizza la crema di pistacchio e la crema pasticcera, e chi preferisce la marmellata di arance o la crema di ricotta.

Ancora, c’è chi utilizza il biancomangiare. La ricetta che vi diamo oggi include la crema di pistacchi.

Ricetta Trionfo di Gola

Ingredienti per il Pan di Spagna

  • 4 uova
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di farina 00
  • scorza di un limone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • sale
  • burro

Ingredienti per la pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di stutto
  • 2 uova
  • sale
  • scorza di un limone
  • bicarbonato
  • 1 bicchierino di Marsala secco

Per la crema pasticcera

  • 4 tuorli
  • 150 g di zucchero
  • 50 g di farina 00
  • amido di mais
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • scorza di un limone
  • 1 l di latte
  • 1/2 bicchierino di rhum

Altri ingredienti

  • Crema di Pistacchio (qui la ricetta)
  • 4 panetti di pasta di mandorle verde e bianca
  • rhum
  • pistacchi tritati e canditi

Procedimento

  1. Iniziamo dal pan di Spagna. Imburrate e infarinate una tortiera di 26 cm di diametro.
  2. Montate le uova intere con lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia del limone grattugiata e la vaniglia.
  3. Unite, poco per volta, la farina setacciata.
  4. Versate il composto nella tortiera e infornate per 25/30 minuti a 180°.
  5. Sfornate e fate freddare su una gratella.
  6. Una volta asciutto, tagliate il pan di Spagna, ricavando due dischi.
  7. Per la frolla, impastate lo strutto con lo zucchero e la scorza del limone grattugiata.
  8. Unite le uova e la presa di sale, aggiungete la farina setacciata con il bicarbonato e il Marsala.
  9. Lavorate velocemente, formate due panetti e avvolgeteli nella pellicola trasparente.
  10. Fate riposare in frigo per circa mezz’ora.
  11. Stendete la pasta su una teglia, mettete su ogni disco un foglio di carta da forno, coperta di fagioli o altro, per non fare gonfiare la pasta.
  12. Cuocete a 180° per 30 minuti.
  13. Per la crema pasticcera, mescolate con una frusta i tuorli e lo zucchero, la vaniglia, il limone e il liquore.
  14. Unite la farina setacciata nell’amido.
  15. Portate, intanto, quasi a bollore il latte.
  16. Versatelo, mescolando bene e velocemente, sulle uova e rimettete sul fuoco, fino a quando non si addensa.
  17. Levate dal fuoco, travasate in una ciotola e mettete sopra la pellicola trasparente a contatto, lasciando freddare.
  18. Componete il Trionfo di Gola.
  19. Mettete un disco di pan di Spagna su un piatto da portata.
  20. Bagnatelo con il rhum, diluito con acqua e zucchero, quindi coprite con la crema di pistacchio.
  21. Coprite con un disco di frolla e spalmate sopra la crema pasticcera.
  22. Sovrapponete l’altro disco di frolla e spalmatevi sopra la restante crema.
  23. Stendete la pasta di mandorla in una sfoglia sottile.
  24. Intiepidite la gelatina di albicocche e ricoprite la superficie del dolce.
  25. Rivestite completamente di pasta di mandorle e decorate con pistacchi tritati e canditi.
  26. Servite.

Buon appetito!