Un dolce della tradizione siciliana.

Quando si pensa all’opulenza della pasticceria siciliana, subito si immaginano tavole imbandite e coloratissime cassate. La nostra tradizione dolciaria è ricca di ricette che deliziano gli occhi e il palato: oggi vogliamo condividerne con voi una davvero speciale. Il nome è tutto un programma: Trionfo di gola. Si tratta di una torta barocca e decorata, che combina alla perfezione tanti ingredienti tipici della Sicilia. La sua storia è antica e se ne fa menzione del romanzo “Il Gattopardo“: da tempo, dunque, fa bella mostra di sé e ancora oggi lo si può gustare.

Trionfo di Gola, la tradizione

La ricetta è stata tramandata da Suor Giuseppina, una delle ultime benedettine del monastero delle Vergini. Il più famoso che possiate gustare è preparato da I Segreti del Chiostro, la pasticceria del Monastero di Santa Caterina, a Palermo. Questo dolce ha la forma di una cupola di colore verde (gelatina di pistacchi o pistacchi macinati), decorata con frutta candita e glassa di zucchero. Nel ripieno ci sono pan di Spagna, pasta reale, marmellata, bianco mangiare o crema pasticciera. Completa tutto la deliziosa crema di ricotta. Non è facile da preparare e, soprattutto, ne esistono molte versioni. Eccone una che potete sperimentare, se volete. Ricordate di fare scolare bene la ricotta, mettendola in un colino, nel frigo, la sera prima.

Ricetta del Trionfo del Gattopardo

Ingredienti per il Pan di Spagna

  • 4 uova;
  • 120 g di zucchero;
  • 100 g di farina 00;
  • Scorza di un limone;
  • 1/2 bacca di vaniglia;
  • Sale;
  • Burro.

Per la crema di ricotta

  • 250 g di ricotta di pecora;
  • 100 g di zucchero semolato;
  • Gocce di cioccolato;
  • Zucca candita a dadini.

Per la crema pasticciera

  • 250 ml di latte;
  • 75 g di zucchero;
  • 1 tuorlo;
  • 20 g di amido per dolci;
  • Scorza di limone grattugiata;

Per la pasta reale

  • 250 g di farina di mandorle;
  • 250 g di zucchero;
  • 60 g circa di acqua.

Per completare

  • 250 g di gelatina di albicocche;
  • 250 g di confettura di albicocche;
  • 200 g di pistacchi tritati;
  • 200 g di frutta candita.

Procedimento

  1. Iniziamo dal pan di Spagna. Imburrate e infarinate una tortiera di 26 cm di diametro.
  2. Montate le uova intere con lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia del limone grattugiata e la vaniglia.
  3. Unite, poco per volta, la farina setacciata.
  4. Versate il composto nella tortiera e infornate per 25/30 minuti a 180°.
  5. Sfornate e fate freddare su una gratella.
  6. Una volta asciutto, tagliate il pan di Spagna, ricavando tre dischi.
  7. A questo punto potete passare alla crema di ricotta.
  8. Setacciate la ricotta e mescolatela con lo zucchero e la vanillina.
  9. Unite zuccata e gocce di cioccolato.
  10. È la volta della crema pasticciera.
  11. Sbattete in un tegame i tuorli con lo zucchero.
  12. Setacciate l’amido in una ciotola e scioglietelo con il latte a filo.
  13. Unite il composto ai tuorli sbattuti nel tegame e fate cuocere a fiamma moderata, mescolando di continuo con una frusta.
  14. Quando la crema si sarà addensata a sufficienza (10-20 minuti), aggiungete la scorza di limone grattugiata, mescolate per un altro paio di minuti e toglietela dal fuoco.
  15. Tocca alla pasta reale.
  16. Fate sciogliere lo zucchero in tegame, insieme all’acqua, quindi portate a bollore.
  17. Spegnete il fuoco e aggiungete la farina di mandorle.
  18. Amalgamate bene fino a che il composto non avrà assunto una consistenza compatta, liscia e morbida e tenderà a staccarsi dai bordi.
  19. Bagnate una spianatoia con dell’acqua e versatevi la pasta reale ottenuta.
  20. Quando si sarà intiepidita, lavoratela per renderla ancora più liscia e omogenea.
  21. Stendetela con il matterello in una sfoglia di pochi millimetri.
  22. Adesso dovete definire il vostro dolce.
  23. Tagliate il pan di Spagna in tre dischi, quindi mettetene uno sul piatto da portata e spalmatevi sopra un po’ di confettura di albicocche.
  24. Stendete sopra la confettura metà della pasta reale e sopra quest’ultima la crema di ricotta, che, a sua volta andrà coperta con un altro disco di pan di Spagna.
  25. Spalmate sul secondo strato di pan di Spagna la crema pasticciera e mettetevi sopra l’ultimo disco di pan di Spagna, seguito dalla seconda sfoglia di pasta reale e da una colata di gelatina di albicocche.
  26. Dopo aver ricoperto la torta con la gelatina, guarnite i lati con i pistacchi tritati e la parte superiore con i canditi.
  27. Fate riposare in frigo per almeno 30 minuti prima di servire.

Buon appetito!

Articoli correlati