Il verdetto del concorso Panettone Day 2021.

  • Alessio Rannisi della pasticceria La Siciliana dal 1956, vince nella categoria “tradizionale“.
  • Il suo locale è un laboratorio di specialità siciliane a conduzione famigliare.
  • Ad assegnare il premio la giuria con Iginio Massari e Carlo Cracco.

Ci voleva un siciliano per fare il miglior panettone tradizionale. Il verdetto arriva direttamente dalla nona edizione del concorso nazionale Panettone Day, che celebra l’eccellenza dell’artigianalità. Ad aggiudicarsi il premio per il miglior panettone nella categoria “tradizionale” è stato Alessio Rannisi della pasticceria La Siciliana dal 1956: si tratta di un laboratorio di specialità siciliane a conduzione familiare, che ha sede a Milano.

Il vincitore, così come gli altri finalisti, potrà esporre il proprio lievitato nel temporary store nel quartiere Brera a Milano e nella food hall di Rinascente. La finale del Panettone Day 2021 è stata emozionante. L’evento si è tenuto nella Sal Mengoni del Ristorante Cracco, all’interno della Galleria Vittorio Emanuele di Milano. Ogni lievitato in gara è stato degustato in totale anonimato. A dare i voti, una giuria davvero prestigiosa: il Presidente Iginio Massari, lo chef stellato Carlo Cracco, Marco Pedron (Head Pastry Chef del Ristorante Cracco), il Maestro Vittorio Santoro (Presidente e Direttore di Cast Alimenti) e Gianluca Prete, vincitore dell’edizione 2020 di Panettone Day.

Alessio Rannisi de La Siciliana dal 1956 sul podio

Come abbiamo anticipato, il premio per il miglior panettone tradizionale è andato ad Alessio Rannisi. Ha conquistato il parere unanime dei giurati, grazie alla qualità della sua raffinata interpretazione del dolce. A lui il punteggio migliore nelle categorie aspetto, cottura, profumo, colore, alveolatura e gusto. «Essere arrivato sul podio di Panettone Day ed essere incoronato da Iginio Massari è un grande orgoglio, sono davvero entusiasta per questa vittoria», ha detto Alessio Rannisi.  «Ho iniziato a lavorare duramente per riuscire a raggiungere questo ambizioso obiettivo – ha aggiunto – e la vittoria  premia tutte le fatiche, le prove e le notti passate a sperimentare dosaggi e ingredienti per raggiungere un risultato di alto livello».

La pasticceria siciliana conquista Milano

Il concorso offre una grande opportunità ai finalisti: vendere i loro panettoni al pubblico milanese già dal mese di ottobre, presso il Temporary Store Panettone Day di Milano. Il corner aprirà dal 4 al 31 ottobre in uno spazio rinnovato situato in Corso Garibaldi 50 (angolo via Palermo 21), e che offrirà ai 25 pasticceri finalisti un’esclusiva vetrina nel pieno centro città. Alessio Rannisi e i suoi fratelli, Paolo ed Emanuele, hanno radici e voglia di fare siciliane. Il padre Salvatore era a Milano dagli anni Ottanta, mentre la famiglia si è trasferta definitivamente nel 1999. Salvatore lavorava nel settore delle automobili, poi con un amico siciliano, pasticcere “vecchio stile”, ha aperto la pasticceria, nel 2005. I fratelli l’hanno chiamata così come omaggio alla mamma, Jolanda, che è nata nel 1956. Foto: Pagina Facebook La Siciliana dal 1956.

Articoli correlati