Aurora Quattrocchi, chi è l’attrice di cinema, televisione e teatro. Biografia, carriera, tutte le curiosità: dove è nata, quanti anni ha, quali sono i suoi film più belli. Dagli esordi a “La Stranezza” con Ficarra e Picone.

Aurora Quattrocchi

Il suo nome è Aurora Quattrocchi, ma tutti la conoscono come Rori. Nasce a Mattuglie, in Istria, il 18 marzo del 1943, quindi ha 79 anni. In Istria il padre è ufficiale dell’esercito durante la seconda guerra mondiale. Aurora vive a Palermo, dove debutta in teatro nel 1974 in “Attore con la O chiusa“, di e con Franco Scaldati.

Nel corso della sua carriera recita, tra gli altri, con Luigi Maria Burruano, Giacomo Civiletti, Claudio Collovà, Massimo Verdastro, John Turturro, Moni Ovadia. Il suo percorso nel mondo dello spettacolo la porta sui palcoscenici più prestigiosi. Dal Teatro Biondo di Palermo al Teatro Carignano di Torino, dal Piccolo Teatro di Milano ai teatri San Ferdinando e Mercadante di Napoli.

Cinema

L’attrice Aurora Quattrocchi prende parte a molti film. L’esordio al cinema è datato 1989, con “Mery per sempre” di Marco Risi. In seguito partecipa a opere cinematografiche come “Malèna” di Giuseppe Tornatore, “I cento passi” di Marco Tullio Giordana, “Nuovomondo” di Emanuele Crialese, “È stato il figlio” di Daniele Ciprì, “Anime nere” di Francesco Munzi, “Nostalgia” di Mario Martone e “La stranezza” di Roberto Andò.

La sua interpretazione in “Nuovomondo” le vale il Premio per la migliore interpretazione femminile al Festival du Cinéma Européen di Essonne (Francia, 2006), il Silver Apricot – Special Prize dello Yerevan International Film Festival (Armenia, 2007) e la candidatura come miglior attrice non protagonista al Premio Chlotrudis (Stati Uniti, 2008).

Nel 2014, invece, per “Anime nere” riceve la Targa Speciale dell’Efebo d’oro. Nel 2016 è premiata come miglior interprete al Pietrasanta Film Festival. Alla Mostra del Cinema di Venezia del 2022 riceve il Premio alla Carriera dello Starlight International Award.

Tutti i film con Rory Quattrocchi

  • Mery per sempre, regia di Marco Risi (1989)
  • Ragazzi fuori, regia di Marco Risi (1990)
  • La ribelle, regia di Aurelio Grimaldi (1993)
  • L’uomo delle stelle, regia di Giuseppe Tornatore (1995)
  • I cento passi, regia di Marco Tullio Giordana (2000)
  • Malèna, regia di Giuseppe Tornatore (2000)
  • Il consiglio d’Egitto, regia di Emidio Greco (2002)
  • Un día de suerte, regia di Sandra Gugliotta (2002)
  • Nati stanchi, regia di Dominick Tambasco (2002)
  • Nuovomondo, regia di Emanuele Crialese (2006)
  • Sanguepazzo, regia di Marco Tullio Giordana (2008)
  • La fidanzata di papà, regia di Enrico Oldoini (2008)
  • Palermo Shooting, regia di Wim Wenders (2008)
  • Viola di mare, regia di Donatella Maiorca (2009)
  • L’imbroglio nel lenzuolo, regia di Alfonso Arau (2010)
  • A sud di New York, regia di Elena Bonelli (2010)
  • Scossa – episodio: Speranza, regia di Carlo Lizzani (2011)
  • È stato il figlio, regia di Daniele Ciprì (2012)
  • Amiche da morire, regia di Giorgia Farina (2013)
  • La moglie del sarto, regia di Massimo Scaglione (2014)
  • Anime nere, regia di Francesco Munzi (2014)
  • Fuori dal coro, regia di Sergio Misuraca (2015)
  • I calcianti, regia di Stefano Lorenzi (2015)
  • Sette giorni, regia di Rolando Colla (2016)
  • In guerra per amore, regia di Pierfrancesco Diliberto (2016)
  • Tutto quello che vuoi, regia di Francesco Bruni (2017)
  • Cetto c’è, senzadubbiamente, regia di Giulio Manfredonia (2019)
  • Cruel Peter, regia di Christian Bisceglia e Ascanio Malgarini (2019)
  • Nostalgia, regia di Mario Martone (2022)
  • L’immensità, regia di Emanuele Crialese (2022)
  • Spaccaossa, regia di Vincenzo Pirrotta (2022)
  • La stranezza, regia di Roberto Andò (2022)

Fiction e tv

Sono numerosi i ruoli che Aurora Quattrocchi riveste sul piccolo schermo, non solo in serie ma anche per film tv. Tra i più celebri, quelli in “La mafia uccide solo d’estate”,  “L’onore e il rispetto”, e “Il giovane Montalbano”. Di seguito l’elenco completo:

  • Operazione Odissea, regia di Claudio Fragasso – film TV (1999)
  • La vita rubata, regia di Graziano Diana – film TV (2008)
  • Agrodolce – serie TV (2008-2009)
  • Squadra antimafia – serie TV, 5 episodi (2010–2014)
  • Il giovane Montalbano – serie TV, 1 episodio (2012)
  • Paolo Borsellino I 57 giorni, regia di Alberto Negrin – film TV (2012)
  • Il restauratore – serie TV, 2 episodi (2014)
  • La mafia uccide solo d’estate – miniserie TV, 5 episodi (2016-2018)
  • L’onore e il rispetto – serie TV, 3 episodi (2017)
  • Furore – serie TV, 2 episodi (2018)
  • Trust – serie TV, 1 episodio (2018)
  • Prima che la notte, regia di Daniele Vicari – film TV (2018)
  • Tutto il giorno davanti, regia di Luciano Manuzzi – film TV (2020)
  • Doc – Nelle tue mani – serie TV, (episodio 1×03) (2020)
  • Fratelli Caputo – serie TV, 4 episodi (2020-2021)
  • Tutta colpa della fata Morgana, regia di Matteo Oleotto – film TV (2021)

Vita privata

Rori Quattrocchi è stata sposata con l’attore Luigi Maria Burruano: ” Io mi ero sposata con Renato Lenzi, l’uomo da cui ho avuto un figlio – racconta l’attrice a Repubblica -. Gigi (Burruano, ndr) sulle prime non mi piaceva, ma era a casa nostra dalla mattina alla sera e un giorno successe il patatrac”.

Lasciai tutto per andare con lui: pensavo di essere innamoratissima di mio marito ma ho scoperto che ci si può innamorare più volte. Gigi era come l’abbiamo conosciuto tutti, non è mai cambiato granché, ognuno poteva interpretarlo come voleva: folle, carismatico, poteva essere sensibile e amorevole ma poteva anche essere un canazzo di bancata. Il suo fascino era questo”.

Dal legame con Burruano nasce la figlia Gelsomina: “È stato un rapporto forte che poi si è stracciato malamente. Però ho sempre un ottimo ricordo di una persona piena di carisma. E poi c’è Gelsomina, nostra figlia: è impressionante quanto mi somiglia”, racconta Aurora Quattrocchi a Repubblica.

Foto via alessandropellegrinimanagement.com.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati