Il primo piatto che profuma di Sicilia.

La cucina siciliana propone piatti a base di pesce davvero deliziosi. Alcuni di questi sono iconici, come la celebre pasta con le sarde, mentre altri, sebbene non siano inferiori in quanto a bontà, non sono altrettanto conosciuti. Oggi vogliamo proporvi una preparazione sfiziosa e particolare, che unisce la bontà delle triglie a quella del finocchietto. Una sorta di “mare e monti“, ma con l’autentico “sicilian style” che la rende unica. A completare il tutto, poi, ci pensano le straordinarie busiate, un formato di pasta tipica del trapanese.

Le Busiate triglie e finocchietto sono una proposta originale che, con pochi ingredienti, porta in tavola tanto gusto. Un primo per un pranzo speciale che, tuttavia, può rendere unica ogni occasione. Potete aggiungere anche delle scaglie di mandorla e mollica abbrustolita (la “muddica atturrata“), per rendere il piatto ancora più buono, o seguire la ricetta così come ve la proponiamo. L’unica parte più complessa è la lavorazione del pesce ma, per il resto, sarà un gioco da ragazzi. Ecco come fare.

Busiate triglie e finochietto ricetta

Ingredienti

  • 500 g di busiate fresche;
  • 500 g di triglie;
  • 400 g di finocchietto selvatico;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Mezzo bicchiere di vino bianco;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

  1. Per fare le Busiate triglie e finocchietto, dovete anzitutto lavare bene i finocchietti.
  2. Metteteli a cuocere in abbondante acqua salata.
  3. Scolateli e tagliateli a pezzetti, ma conservate l’acqua di cottura: vi servirà per cucinare la pasta.
  4. Lavate, pulite e sfilettate le triglie (potete anche farle pulire e sfilettare dal vostro pescivendolo).
  5. In una padella ampia versate due cucchiai di olio, l’aglio e il finocchietto.
  6. Fate insaporire qualche minuto e, se necessario, unite qualche mestolo di acqua di cottura.
  7. Eliminate l’aglio e unite le triglie.
  8. Fate cuocere a fuoco lento e, quando saranno cotte, versate il vino facendolo evaporare.
  9. Salate e pepate, aggiungendo un po’ di acqua di cottura qualora il condimento risultasse asciutto.
  10. Cuocete la pasta al dente.
  11. Versatela nella padella con il  condimento e mantecate per qualche minuto
  12. Servite ben caldi con pepe macinato fresco e un filo d’olio evo. Se vi piacciono, unite scaglie di mandorle tostate e muddica atturrata, la mollica di pane abbrustolita.

Buon appetito! Foto: Luisa Cassarà.

Articoli correlati