Un tipico secondo piatto siciliano.

  • La carne murata appartiene alla cucina povera di Sicilia, ma è ricca di gusto.
  • Le fette di vitello si preparano con patate e pomodori.
  • Ecco ingredienti, procedimento e un po’ di curiosità sulla ricetta.

Le ricette siciliane si distinguono per bontà, ma anche per originalità. Quell’originalità è evidente, in molti casi, già a partire dal nome. Esistono tante e curiose tecniche in Sicilia per la preparazione dei cibi, che vengono espresse da singolari termini dialettali. Prendete, ad esempio, la carne murata, che fa riferimento a qualcosa che viene “chiusa dentro”, cioè murata. Avrete sicuramente sentito parlare dei polpetti murati, ma la ricetta di cui parliamo oggi, a base di carne di vitello, è una vera e propria “chicca”. Si tratta di un secondo che affonda le radici nella cucina povera siciliana, in particolare palermitana. Si utilizzano, oltre alle fette di vitello, le patate, i pomodori e la cipolla. Il risultato è un piatto davvero gustoso: buono da mangiare e bello da vedere. Non indugiamo oltre con le introduzioni, ma ci mettiamo subito ai fornelli.

Ricetta della carne murata siciliana

Ingredienti

  • 600 g di carne di vitello a fette;
  • 600 g di patate;
  • 6 pomodori;
  • 1 cipolla;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Foglie di basilico;
  • Origano.

Procedimento

  1. Per fare la carne murata, dovete anzitutto preparare tutti gli ingredienti.
  2. Lavate e sbucciate le patate, quindi tagliatele a fette.
  3. Tritate la cipolla.
  4. Lavate a tagliate i pomodori a pezzetti.
  5. In un tegame create degli strati, alternando la carne, le patate, i pomodori e la cipolla. Condite, di volta in volta, con sale, pepe, basilico e origano.
  6. Completate con l’olio.
  7. Mettete a cuocere su fuoco moderato, con il coperchio, per circa mezz’ora.
  8. Se necessario, durante la cottura, aggiungete di tanto in tanto un po’ d’acqua.
  9. Servite il vostro piatto ben caldo.

Buon appetito!

Articoli correlati