Cosa mangiare in Sicilia? C’è solo l’imbarazzo della scelta. La gastronomia siciliana offre davvero tante possibilità, tra ricette salate e dolci. Molti turisti vengono in vacanza qui proprio perché sono alla ricerca di sapori autentici e buoni, derivati da secoli di sapienza. Non è facile elencare soltanto 10 piatti, ma abbiamo deciso di farlo per fornire una guida a quanti si ritrovano confusi di fronte a tanta bontà.

La tradizionale cucina di Sicilia è il frutto di tanti contributi, succedutisi nei secoli. Scorrendo la sua storia si comprende il perché della predominanza di alcuni sapori, dell’uso delle spezie, della presenza dell’uno o dell’altro ingrediente. Assaggiare una buona pietanza siciliana è compiere un vero e proprio viaggio nel gusto. Vediamo, dunque, cosa mangiare in Sicilia.

  1. Cominciamo dai dolci, con la Cassata siciliana. Non possiamo che iniziare con lei, la regina della pasticceria, un trionfo di colore e dolcezza. Non è una semplice torta, è la torta per eccellenza, apprezzata e invidiata in tutto il mondo. Pasta di mandorle, ricotta, gocce di cioccolato, pan di Spagna… una combinazione perfetta.
  2. Granita con brioscia. È inutile girarci intorno: la granita siciliana è tanto semplice quanto buona. Perfetta per la colazione, viene servita insieme a una morbida e profumata brioscia con il tuppo. Vi lasciamo la scelta del gusto, anche se sicuramente tra le più tipiche vi sono gelsi, limone e gelsomino. Rinfrescante e delicata, non ne avrete mai abbastanza.
  3. Arancine (o arancini). Si tratta di una delle preparazioni dello street food siciliano più note e apprezzate. A base di riso, nelle versioni più tradizionali vengono condite con carne o con prosciutto e formaggio, ma ne esistono davvero tante varianti, tutte da scoprire.
  4. Pasta alla Norma. Salsa di pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata: una vera e propria sinfonia di sapori. La pasta alla Norma è un primo piatto delizioso, con ingredienti che si armonizzano alla perfezione e raccontano la Sicilia.
  5. Caponata di melanzane. Non possiamo certo dimenticarci della buonissima caponata siciliana. Anche in questo caso, sono protagoniste le melanzane, che vengono preparate per dare vita a un contorno davvero sfizioso. Insieme ci sono olive e sedano, il tutto cucinato alla perfezione.
  6. Pasta con le sarde. Anche la pasta con le sarde è uno dei primi piatti siciliani più famosi. L’origine è palermitana, ma grazie alla sua bontà ha conquistato tutta la Sicilia. Il condimento è a base di sarde, finocchietto selvatico, zafferano, uva passa e pinoli.
    Pasta con le sarde
  7. Dolcetti di mandorla. Sono tra i più classici souvenir che si portano a casa dopo una vacanza in Sicilia. Le paste di mandorla fanno capolino nelle vetrine di tantissime pasticcerie, pronte per essere addentate.
    Foto di Bono Verkaik
  8. Pane cunzato. Il pani cunzato è tipico del Trapanese, ma esistono diverse versioni in tutta l’Isola. Si tratta di pane condito che, da tradizione, si gusta con pomodoro, olio, acciughe e formaggio. Tanto semplice quanto delizioso!
    Pane cunzatu di Scopello
  9. Cannoli siciliani. Abbiamo iniziato con la Cassata, ma in elenco mettiamo anche i cannoli, perché sono troppo buoni per non assaggiarli. Una scorza croccante racchiude un morbido cuore di crema di ricotta: un trionfo!
  10. Chiudiamo con lo Sfincione. Altro tipico esempio dello street food palermitano, si trova comunque un po’ ovunque. Per alcuni somiglia a una pizza, ma in realtà l’impasto è alto e spugnoso. Viene condito con pomodoro, cipolla e formaggio e lo si trova in vendita anche nei classici carretti di ambulanti.
    Lo Sfincione Siciliano