C’è un proverbio siciliano per ogni occasione e, naturalmente, il Capodanno non fa eccezione. L’antica saggezza popolare della nostra regione, infatti, è ricca di modi di dire legati a ogni tipo di ricorrenza ed evento. Ce ne sono per il cibo, per l’amore, per la famiglia e per qualsiasi occasione vi venga in mente.

Il proverbio siciliano di Capodanno

Spulciando tra le pagine della tradizione di Sicilia, si trovano davvero tanti proverbi. Vere e proprie “perle“, che i nostri nonni conoscevano alla perfezione, ma che per noi suonano sconosciute o quasi. Sappiamo bene che c’è ancora tanta gente che le tramanda e le mantiene vive e vogliamo contribuire anche noi a farlo.

Avete mai sentito dire, ad esempio, Cu a Natali finiu i dinari, pi Capudannu resta a taliari? Se vi suona familiare, vi farà piacere fare un piccolo “ripasso”. Se è un detto del tutto nuovo, allora, mettetevi comodi, perché è il momento di scoprirlo e utilizzarlo più spesso.

Per comprendere cosa significa questo proverbio siciliano, dobbiamo anzitutto partire da una traduzione. “Chi finisce tutti i soldi a Natale, a Capodanno rimane a guardare“: facile, no? Quello che ovviamente vogliamo sapere, è come mai si suole dire proprio questa frase. Non è per nulla difficile.

Si sa che le feste del mese di dicembre sono un periodo di grandi spese. Vuoi per i regali, vuoi per i pranzi e le cene, sta di fatto che i soldi sembrano non essere mai abbastanza. Avete anche voi la sensazione che ci sia praticamente ogni giorno qualcosa da comprare? Sì? Allora siamo tutti sulla stessa barca.

Cu a Natali finiu i dinari, pi Capudannu…

I nostri nonni, che ne sapevano una più del diavolo, hanno così pensato a un proverbio incredibilmente adatto per ciò che accade. Se, dunque, a Natale i soldi sono già finiti, a Capodanno si resta a guardare! Il motivo per cui si utilizza questo proverbio siciliano è semplice. Si tratta di un monito da tenere a mente. É vero che ci sono le feste e che meritiamo qualche “sfizio” in più, ma non dimentichiamo che dopo Natale, viene Capodanno.

A proposito di risparmio, poi, non dimenticate che subito dopo Capodanno ci sono i saldi invernali di fine stagione. Un motivo in più per non voler “restare a taliari“. Adesso che conoscete il proverbio “Cu a Natali finiu i dinari, pi Capudannu resta a taliari” non avete scuse. Occhio al portafoglio!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati