Giornate Fai d’Autunno in Sicilia, porte aperte in 40 siti tutti da scoprire. La manifestazione è giunta all’ottavo anno e anche in questa occasione sono stati individuati itinerari tematici e aperture speciali: sarà possibile visitare luoghi insoliti e straordinari in tutta la regione. Appuntamento sabato 12 e domenica 13 ottobre in 20 città, che contribuiranno alla campagna di raccolta fondi del FAI, “Ricordati di salvare l’Italia”.

I luoghi selezionati per le Giornate Fai d’Autunno Sicilia sono particolari e originali. I visitatori saranno accompagnati dai giovani del Fai, lungo itinerari a tema, da percorrere per intero o in parte. Saranno aperti palazzi, chiese complessi monastici, ville, castelli, aree archeologiche, giardini, Istituti d’arte, ferrovie storiche, riserve naturali, aziende agricole, musei e interi borghi.

Per partecipare è previsto un contributo facoltativo, consigliato tra i 2 e i 5 euro. Ai soci Fai sono riservate alcune aperture straordinarie, oltre ad accessi prioritari, attività ed eventi speciali.

Giornate Fai d’Autunno Sicilia, i luoghi

Ecco alcune delle proposte delle Giornate Fai in Sicilia. Per l’elenco completo e i dettagli, potete cliccare qui.

  • Agrigento: percorso “Vivere a Girgenti”, con visite in quattro dimore private del centro storico; Giardino della Kolymbethra.
  • Enna: Complesso monastico di Santa Maria degli Angeli (Assoro); Riserva naturale dei Monti Campanito e Sambughetti (Nicosia); Castello Aragonese (Piazza Arerina);
  • Messina: itinerario “Tracce bizantine sui Nebrodi”, nei siti di Alcara Li Fusi e San Marco d’Alunzio.
  • Siracusa: Semaforo Belvedere (frazione di Belvedere); Villa Renmann; Giardino Segreto della Latomiuncola (Latomia dei Carratore).
  • Catania: Azienda Agricola Musa (Bronte); Littorina Circumetnea; Radicepura (Giarre); Osservatorio Astrofisico (Ragalna).
  • Palermo: Monte di Pietà; Palazzo Sede dell’Ex Banca Commerciale Italiana.
  • Trapani: itinerario tra l’isola della Colombaia a sud-ovest, lo scoglio del Malconsiglio a nord e il monte Erice e la costa di Pizzolungo ben visibili a nord-est; Giardino Pantesco di Donnafugata (Pantelleria).

Foto Wikipedia